Wall Street chiude in leggero ribasso, male Boeing ed i minerari

wall-street-chiude-in-leggero-ribasso-male-boeing-ed-i-minerari
Wall Street ha chiuso in leggero ribasso. ©Steve Broer - Shutterstock

Il Dow Jones ha perso lo 0,2%, l'S&P 500 lo 0,1% e il Nasdaq Composite lo 0,1%. Hanno pesato i timori legati all'economia cinese e all'Ucraina.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in leggero ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,2%, l'S&P 500 lo 0,1% e il Nasdaq Composite lo 0,1%.

A frenare Wall Street sono stati i deboli dati macroeconomici pubblicati durante il fine settimana in Cina e la persistente tensione in Ucraina.

Boeing (US0970231058) ha perso l'1,3%. Il leader mondiale dell'industria aeronautica ha annunciato che nelle ali di circa 40 Dreamliner in produzione sono state riscontrate sottili incrinature.

McDonald's (US5801351017) ha perso lo 0,3%. Le vendite del colosso del fast food sono calate a febbraio dello 0,3%.

Chiquita Brands International (US1700328099) ha guadagnato il 10,7%. Il produttore di banane ha annunciato che acquisterà il rivale irlandese Fyffes (IE0003295239) per $526 milioni.

D.R. Horton (US23331A1097) ha perso il 3%. Citigroup ha tagliato il suo rating sul titolo del costruttore edile da "Buy" a "Neutral".

FMC (US3024913036) ha guadagnato il 6,7%. Il gruppo chimico ha annunciato che si scinderà i due compagnie.

Alexion Pharmaceuticals (US0153511094) ha guadagnato il 7,1%. La compagnia biotech ha rivisto al rialzo le stime sul suo utile nel 2014.

Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Freeport McMoRan (US35671D8570) il 2,5%, Newmont Mining (US6516391066) l'1,5% e Coeur d'Alene (US1921081089) il 3,4%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions