Nuovo tonfo del petrolio, il WTI chiude sotto 45 dollari

Nuovo tonfo del petrolio, il WTI chiude sotto 45 dollari
Il prezzo del petrolio ha chiuso in deciso ribasso. © Shutterstock

Il WTI ha aggiornato i minimi da marzo 2009. Il Brent ha perso il 2,3%. Pesano ancora i timori legati all'elevata offerta sul mercato.

CONDIVIDI

Il prezzo del petrolio ha chiuso oggi in deciso ribasso. Il future sul WTI con scadenza febbraio ha perso al NYMEX il 3,9% a $44,45 al barile. Si tratta del più basso livello dall'11 marzo del 2009. Il future sul Brent con scadenza febbraio ha perso all'ICE il 2,3% a $48,47 al barile.

A pesare sul prezzo del petrolio sono stati ancora una volta i timori legati all'elevata offerta. Le scorte di greggio sono aumentate la scorsa settimana negli USA di altri 8,9 milioni di barili. Gli economisti avevano previsto un aumento di soli 4 milioni di barili. La produzione statunitense è salita inoltre la scorsa settimana a 9,21 milioni di barili ovvero ai massimi livelli da più di 30 anni.

Barclays ha tagliato oggi le sue stime sul prezzo del petrolio. La banca d'affari si attende che i fondamentali per il mercato petrolifero si indeboliranno nel primo semestre visto che l'OPEC non cambierà la sua posizione e la produzione dei produttori non-OPEC resterà saldamente in terreno positivo. Gli analisti prevedono ora che il WTI quoterà quest'anno in media a $42 al barile. Per il Brent le stime sono state riviste da $72 a $44 al barile.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions