Wall Street affonda dopo la Fed, forti vendite su minerari e petroliferi

Wall Street affonda dopo la Fed, forti vendite su minerari e petroliferi
Wall Street è andata a picco nelle ultime ore di contrattazione. © iStockPhoto

Il Dow Jones ha perso l'1,1%, l'S&P 500 l'1,4% e il Nasdaq Composite lo 0,9%. Bene Apple e Boeing dopo i conti.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso anche oggi in forte ribasso. Il Dow Jones ha perso l'1,1%, l'S&P 500 l'1,4% e il Nasdaq Composite lo 0,9%.

Wall Street è andata a picco nelle ultime ore di contrattazione. I toni utilizzati dalla Fed sono stati più da "falco" del previsto. La banca centrale statunitense è diventata più ottimista sullo stato di salute dell'economia e ha di nuovo segnalato che i tassi potrebbero salire già verso la metà di quest'anno.

Il calo dei prezzi delle materie prime ha pesato sui minerari e sui petroliferi. Nel settore minerario Barrick Gold (CA0679011084) ha perso il 3,8%, Freeport McMoRan (US35671D8570) il 5,2% e Newmont Mining (US6516391066) il 3,5%. Il prezzo dell'oro ha chiuso oggi in ribasso dello 0,5%. Nel settore petrolifero Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso il 3,3%, Chevron (US1667641005) il 4,2% e ConocoPhillips (US20825C1045) il 4,5%. Il prezzo del petrolio ha perso oggi a New York il 3,9% aggiornando i minimi da quasi sei anni.

Apple (US0378331005) ha guadagnato il 5,7%. L'impresa della mela ha aumentato lo scorso trimestre l'utile a $18 miliardi. Si tratta di un record assoluto nella storia della finanza.

Boeing (US0970231058) ha guadagnato il 5,4% Il leader mondiale dell'industria aeronautica ha aumentato nel quarto trimestre l'utile ed i ricavi più di quanto atteso dagli analisti.

Electronic Arts(US2855121099) ha chiuso in rialzo del 12,8%. Il leader dei videogiochi ha annunciato per il suo terzo trimestre fiscale un utile operativo di $1,22 per azione. Il consensus era di soli $0,92 per azione.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions