Ford (US3453708600) ha annunciato oggi che nel quarto trimestre del 2014 il suo utile netto ha ammontato a $52 milioni, in forte calo rispetto ai $3 miliardi dello stesso periodo dell'anno precedente. A pesare è stato un onere di $800 milioni causato da un cambiamento contabile in Venezuela. Ford aveva inoltre registrato nel quarto trimestre del 2013 un beneficio fiscale di $2,1 miliardi.

Escluse le voci straordinarie l'utile si è attestato a $0,26 per azione. I ricavi sono calati del 4,5% a $35,9 miliardi. Gli analisti avevano previsto un utile di $0,23 per azione e ricavi di $34,55 miliardi.

L'utile prima delle tasse è calato da anno ad anno da $1,3 a $1,1 miliardi. Durante l'intero 2014 l'utile prima delle tasse è sceso del 27% a $6,3 miliardi. Le vendite hanno ammontato a 6,3 milioni di veicoli, in calo dell'1% rispetto al 2013.

Ford ha confermato di attendersi per il corrente esercizio un utile prima delle tasse tra $8,5 e $9,5 miliardi. Il costruttore di automobili ha però avvertito che la perdita in Europa sarà quest'anno superiore alle attese.

Nel pre-borsa il titolo sale al momento dello 0,6%.

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA