Petrolio: Eccezionale rimbalzo prima della fine del mese, WTI +8,3%

Petrolio: Eccezionale rimbalzo prima della fine del mese, WTI +8,3%
Il prezzo del petrolio ha preso oggi il volo. © Shutterstock

Era dal giugno del 2012 che il WTI non registrata un tale rialzo in una sola seduta. Il Brent ha guadagnato il 7,9%.

CONDIVIDI

Il prezzo del petrolio ha preso oggi il volo. Il future sul WTI con scadenza febbraio ha guadagnato al NYMEX l'8,3% a $48,24 al barile. Era dal giugno del 2012 che il WTI non registrava un tale rialzo in una sola seduta.

Il future sul Brent con scadenza febbraio ha guadagnato all'ICE il 7,9% a $52,99 al barile. Per il benchmark europeo si è trattato del più forte rialzo in una seduta dall'aprile del 2009.

Il numero di impianti di perforazione è calato questa settimana negli USA del 7%. Si è trattato del più forte calo dal 1987. La notizia ha ridotto drammaticamente i timori legati all'elevata offerta sul mercato.

Il recente crollo dei prezzi sta spingendo sempre più gruppi petroliferi a rallentare le loro attività. Proprio oggi Chevron (US1667641005), il secondo produttore di greggio degli USA, ha annunciato che ridurrà quest'anno i suoi investimenti del 13%.

A favorire il balzo del prezzo del petrolio sono state le operazioni di copertura prima della fine del mese. La notizia del forte calo del numero degli impianti di perforazione ha scatenato un classico "short squeeze".

Nonostante l'odierno rally il WTI ha perso a gennaio il 9,4%. Si è trattato del settimo calo mensile di fila. Il Brent ha perso questo mese il 7,6%. Anche il benchmark europeo era calato nei sei mesi precedenti.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions