Wall Street chiude in ribasso, crolla Valeant

Wall Street chiude in ribasso, crolla Valeant
Wall Street ha chiuso in ribasso. © iStockPhoto

Il Dow Jones ha perso lo 0,7%, l'S&P 500 lo 0,8% e il Nasdaq Composite lo 0,7%. Terzo mese negativo di fila per l'S&P 500.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,7%, l'S&P 500 lo 0,8% e il Nasdaq Composite lo 0,7%. Durante l’intero febbraio l’S&P 500 ha perso lo 0,4%. Si è trattato del terzo ribasso mensile consecutivo. Era dal 2011 che l’indice non registrava una tale serie negativa.

La seduta è stata volatile. I deboli dati macroeconomici pubblicati oggi negli USA hanno incrementato i timori legati allo stato di salute della congiuntura. Il Chicago PMI, un indicatore del settore manifatturiero, è precipitato a febbraio sotto 50 punti. Le vendite di case in corso sono inoltre a sorpresa scese a gennaio. Nel finale Wall Street ha accelerato il ribasso. A pesare sul mercato sono state le consuete operazioni di windows dressing di fine mese.

I farmaceutici hanno sofferto in particolar modo. Valeant Pharmaceuticals (CA91911K1021) ha perso il 18,4%. Il gruppo farmaceutico ha rinviato la pubblicazione dei suoi risultati di bilancio per il quarto trimestre e comunicato di essere sotto indagine da parte della SEC (Securities and Exchange Commission). Tra gli altri titoli del settore Eli Lilly (US5324571083) ha perso il 2,2%, Merck (US5893311077) lo 0,9% e Pfizer (US7170811035) l’1,9%.

I petroliferi hanno chiuso deboli nonostante il prezzo del petrolio abbia guadagnato a New York il 3%. Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso il 2% e Chevron (US1667641005) l’1,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions