Intel si ristruttura, via 12.000 posti di lavoro

Intel si ristruttura, via 12.000 posti di lavoro
Intel ha annunciato un piano di ristrutturazione. ©Dragan Jovanovic - Shutterstock

Intel ha tagliato le stime sulla crescita dei ricavi nel 2016.

CONDIVIDI

Intel (US4581401001) ha annunciato che taglierà fino a 12.000 posti di lavoro entro la metà del 2017. Il produttore di semiconduttori indica in una nota che la misura fa parte di un programma di ristrutturazione volto “ad accelerare la sua evoluzione da una compagnia di PC ad una votata al cloud e a miliardi di dispositivi sofisticati e connessi”.

Intel si attende dalla ristrutturazione risparmi di $750 milioni quest'anno, arrivando a $1,4 miliardi annui entro metà 2017. Gli oneri sono stimati a $1,2 miliardi e saranno iscritti nel bilancio del secondo trimestre.

Intel ha parallelamente annunciato i suoi risultati di bilancio. L’utile netto è cresciuto nel primo trimestre del 3% a $2,05 miliardi, pari a $0,42 per azione. Su base adjusted l’utile si è attestato a $0,54 per azione. I ricavi sono aumentati del 7,2% a $13,7 miliardi. Gli analisti avevano previsto un utile di $0,48 per azione e ricavi di $13,83 miliardi.

Intel prevede per il corrente trimestre ricavi di $13-14 miliardi. Il consensus era di $14,2 miliardi. Il gruppo di Santa Clara si attende ora per quest’anno una crescita dei ricavi di circa il 5% contro una crescita tra il 5% e il 9% attesa precedentemente.

Nel dopo-borsa il titolo ha perso il 2,1%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions