Il prezzo dell'oro finisce ai minimi da due settimane

Il prezzo dell'oro finisce ai minimi da due settimane
Il prezzo dell'oro ha chiuso in moderato ribasso. © Shutterstock

L'apprezzamento del dollaro ha pesato sull'oro. Il future con scadenza dicembre ha perso al Comex lo 0,3% a 1.312,70 dollari l'oncia.

CONDIVIDI

Il prezzo dell'oro ha chiuso oggi in moderato ribasso. Il future con scadenza dicembre ha perso al Comex lo 0,3% a 1.312,70 dollari l'oncia. Si tratta del più basso livello dal 16 settembre. Il prezzo dell’oro è sceso in quattro delle ultime cinque sedute.

Gli investitori sono diventati più ottimisti sul futuro di Deutsche Bank (DE0005140008) dopo che venerdì scorso l’agenzia stampa AFP ha scritto che la banca tedesca è vicina a trovare un accordo con il Dipartimento di Giustizia degli USA su una multa molto più bassa di quella proposta originariamente dalle autorità statunitensi. Ulteriore liquidità è uscita oggi di conseguenza dai beni rifugio.

A pesare sull’oro è stato inoltre l’apprezzamento del dollaro. Il biglietto verde è salito significativamente rispetto alla sterlina dopo che la premier Theresa May ha dichiarato durante il fine settimana che la Brexit comincerà entro la fine del marzo 2017. La valuta statunitense ha beneficiato inoltre del rimbalzo dell’indice ISM manifatturiero a settembre.

Se il dollaro si rafforza le materie prime denominate nel biglietto verde, come l’oro, diventano meno attrattive per chi possiede altre divise.

Tra gli altri principali metalli, l'argento ha perso oggi l’1,8% a $18,86 l’oncia, il palladio l’1,3% a $711,80 l’oncia, il rame lo 0,8% a $2,192 per libra e il platino il 2,5% a $1.009,10 l’oncia.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions