OPEC, accordo a Vienna, il prezzo del petrolio vola

OPEC, accordo a Vienna, il prezzo del petrolio vola
© Shutterstock

I membri dell’OPEC hanno deciso di ridurre la produzione di 1,2 milioni di barili a 32,5 milioni di barili al giorno.

CONDIVIDI

Dopo settimane di discussioni l’OPEC ha potuto raggiungere al vertice di Vienna un accordo finale per limitare la sua produzione per la prima volta da otto anni. La notizia mette le ali al prezzo del petrolio. Il future sul Brent con scadenza febbraio sale al momento dell’8% a 50,07 dollari al barile. Il future sul WTI con scadenza gennaio guadagna il 7,3% a 48,52 dollari al barile.

I membri dell’OPEC hanno deciso di ridurre la produzione dell’organizzazione di 1,2 milioni di barili al giorno a 32,5 milioni di barili al giorno. La riduzione corrisponde a quella annunciata in via preliminare ad Algeri alla fine dello scorso settembre.

L’accordo di oggi è arrivato dopo che l’Arabia Saudita ha accettato che l’Iran aumenti la sua produzione a 3,9 milioni di barili al giorno. Teheran aveva rappresentato il maggiore ostacolo ad un piano per frenare l’offerta sul mercato petrolifero. Il governo iraniano era infatti rimasto fermo nella sua posizione di riportare la capacità produttiva del Paese ai livelli pre-sanzioni prima di considerare eventuali tagli. L’Arabia Saudita aveva da parte sua insistito per un contributo dell’Iran.

L’intesa raggiunta oggi prevede anche che i Paesi non-OPEC riducano la loro produzione di 600.000 barili al giorno. Maggiori dettagli si avranno più tardi, verso le 16:00 (in Italia) è in programma una conferenza stampa del segretario generale dell’OPEC, Mohammed Barkindo.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions