Quotazione oro: Raymond James taglia stime 2017 a 1.250 dollari

Quotazione oro: Raymond James taglia stime 2017 a 1.250 dollari
© Shutterstock

Raymond James resta tuttavia ottimista sulla prospettive dell'oro. Il future al Comex ha chiuso intanto oggi ancora in ribasso.

CONDIVIDI

Raymond James ha tagliato oggi le sue stime sulla quotazione dell’oro nel 2017 dell’11%, da 1.400 a 1.250 dollari l’oncia. Nonostante ciò il broker ritiene che le prospettive del metallo prezioso restino positive a causa delle incertezze politiche a livello globale. Gli analisti hanno indicato inoltre di essere scettici sulla crescita economica degli Stati Uniti.

Raymond James ha tagliato anche le sue stime sulla quotazione dell’argento nel 2017 del 10% da 20 a 18 dollari l’oncia.

Raymond James è solo l'ultima delle case d'investimento che sono diventate più prudenti sui prezzi di oro e argento. Da notare è d'altra parte che malgrado i tagli delle stime, anche le nuove previsioni restano quasi sempre chiaramente al di sopra delle attuali quotazioni.

Per quanto riguarda i titoli dei produttori dei due metalli preziosi Raymond James consiglia agli investitori di essere selettivi e di puntare su quei gruppi che offrono una combinazione di crescita, attrattivi flussi di cassa e di elevato effetto leva rispetto ai prezzi.

Tra i titoli dei produttori di oro, i top picks di Raymond James sono Endeavour Mining, Tahoe Resources, OceanaGold e Roxgold. Tra i titoli dei produttori di argento gli esperti puntano su Fortuna Silver Mines e MAG Silver.

Intanto il prezzo dell’oro ha chiuso oggi per la terza seduta di fila in ribasso. Il future sul metallo giallo con scadenza febbraio ha perso al Comex lo 0,2% a 1.130,70 l’oncia. L’oro si è deprezzato durante la settimana dello 0,5% ed è in procinto di registrare il settimo calo settimanale consecutivo. A dicembre il future al Comex è sceso finora del 3,7%. A pesare sono stati la forza del dollaro e l’aumento dei rendimenti dei Treasury. Tuttavia dall’inizio dell’anno l’oro si è apprezzato di circa il 6%.

Tra gli altri principali metalli, l'argento ha perso oggi lo 0,7% a $15,87 l’oncia, il platino lo 0,8% a $907,40 l’oncia e il palladio lo 0,5% a $656,60 l’oncia. Il rame è salito leggeremente circa $2,50 per libra.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions