Il Dieselgate travolge anche Fiat Chrysler, il titolo crolla in borsa

Il Dieselgate travolge anche Fiat Chrysler, il titolo crolla in borsa
©Vyautas Kielaitis - Shutterstock

Secondo indiscrezioni di stampa la statunitense EPA avrebbe l'intenzione di accusare FCA di aver manipolato i dati sulle emissioni.

CONDIVIDI

Il Dieselgate travolge anche Fiat Chrysler (NL0010877643). Secondo quanto riporta l’agenzia stampa “Associated Press”, l’EPA (dall’Environmental Protection Agency), l'agenzia federale che si occupa di protezione dell'ambiente, sarebbe in procinto di accusare il gruppo italo-americano di aver utilizzato, come Volkswagen (DE0007664039), un software fraudolento per manipolare i valori delle emissioni diesel di alcuni suoi veicoli.

Al NYSE il titolo crolla attualmente del 18,4% a $9,05. A Piazza Affari FCA scende del 14,6% a €8,95.

Nel frattempo FCA ha confermato le accuse delle autorità statunitensi. Il costruttore di automobili indica in una nota di essere contrariata dal fatto che l’EPA abbia scelto di emettere una “notice of violation” in merito alla tecnologia di controllo delle emissioni impiegata nei motori diesel leggeri da 3.0 litri, modelli 2014-2016, della società.

FCA spiega di voler collaborare con l’Amministrazione subentrante per presentare i propri argomenti e risolvere la questione in modo corretto ed equo, rassicurando l’EPA ed i clienti di negli Stati Uniti sul fatto che i veicoli diesel della società rispettano tutte le normative applicabili.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions