Wall Street parte poco mossa, dollaro in calo

Wall Street parte poco mossa, dollaro in calo
© iStockPhoto

Male McDonald's e Halliburton dopo i conti. Crolla Qualcomm. Acquisti sui minerari. Sale Alphabet (Google).

CONDIVIDI

I principali indici statunitensi hanno aperto la nuova settimana poco mossi. Il Dow Jones e l'S&P 500 sono attualmente sulla parità, il Nasdaq Composite guadagna lo 0,1%.

Non sono in programma dati macroeconomici che potrebbero dare nuovi impulsi al mercato. A frenare Wall Street sono i timori legati alle politiche protezionistiche annunciate da Donald Trump. Il dollaro è sceso rispetto all’euro ai minimi dallo scorso 8 dicembre.

McDonald's (US5801351017) scende dell’1,6%. Il leader mondiale del fast food ha annunciato per lo scorso trimestre utili e ricavi superiori alle stime degli analisti, le vendite sull’importante mercato domestico hanno però registrato un calo.

Halliburton (US4062161017) perde il 3,4%. Il gigante dei servizi per l’industria petrolifera ha annunciato per lo scorso trimestre un utile adjusted di $0,04 per azione. Il consensus era di $0,02 per azione. I ricavi sono stati tuttavia inferiori alle attese e Halliburton ha avvertito che le condizioni di mercato al di fuori dell’America settentrionale restano precarie.

Qualcomm (US7475251036) perde l’11,3%. Apple (US0378331005) ha avviato una causa legale contro il produttore di chip per il presunto abuso del suo potere di mercato attraverso pratiche anticoncorrenziali.

Verizon Communications (US92343V1044) perde lo 0,3%. Wells Fargo ha tagliato il suo rating sul gruppo telefonico da “Outperform” a “Market Perform”.

I minerari beneficiano dell’aumento dei prezzi dei metalli. Barrick Gold (CA0679011084) guadagna l'1,4% e Freeport McMoRan (US35671D8570) l'1%.

Alphabet (US38259P5089) guadagna l’1,2%. Nel suo ultimo numero l’autorevole rivista finanziaria “Barron’s” esprime ottimismo sulle prospettive della holding che controlla Google.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions