Wall Street cauta alla vigilia del discorso di Trump al Congresso

Wall Street cauta alla vigilia del discorso di Trump al Congresso
©JEO - Shutterstock

Le parole del neopresidendente spingono gli acquisti sui settori della difesa e delle costruzioni. Male Tesla. Bene Chevron.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in leggero rialzo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,1% e il Nasdaq Composite lo 0,3%. Il Dow Jones ha raggiunto per la dodicesima seduta di fila un record storico. Non accadeva da 30 anni.

Wall Street si è mossa oggi lateralmente. Alla vigilia dell’attesissimo discorso di Donald Trump al Congresso gli investitori sono stati restii ad esporsi a rischi. È stato tuttavia proprio il neopresidente a fornire i più importanti impulsi al mercato. Nell’odierno incontro con i governatori alla Casa Bianca, Trump ha parlato di “uno storico aumento della spesa nella Difesa” e promesso investimenti nelle infrastrutture. Le sue parole hanno spinto i titoli dei relativi settori, fornendo di conseguenza un supporto all’intera Wall Street.

Nel settore della difesa Lockheed Martin (US5398301094) ha guadagnato il 2% e Northrop Grumman (US6668071029) l’1,5%.

Nel settore delle costruzioni Martin Marietta Materials (US5732841060) ha guadagnato il 2,5% e Caterpillar (US1491231015) il 2,1%.

Tesla Motors (US88160R1014) ha perso il 4,2%. Goldman Sachs ha declassato il produttore di auto elettriche da “Neutral” a “Sell”.

Chevron (US1667641005) ha guadagnato l’1,5%. Jefferies ha introdotto il gruppo petrolifero nella sua “Franchise Picks List”.

Apple (US0378331005) ha guadagnato lo 0,2%. Il leggendario finanziere Warren Buffett abbia rivelato di aver più che raddoppiato la sua partecipazione nell’impresa della mela dall’inizio dell’anno.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions