Wall Street chiude in moderata flessione, frena Snap

Wall Street chiude in moderata flessione, frena Snap
© Shutterstock

General Motors scende dopo la vendita di Opel. Vendite sui minerari. A picco GoPro. Bene Netflix.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi in moderata flessione. Il Dow Jones ha perso lo 0,3%, l'S&P 500 lo 0,3% e il Nasdaq Composite lo 0,4%.

Gli investitori a Wall Street hanno avuto oggi pochi motivi per aprire nuove posizioni rialziste. Le tensioni geopolitiche sono aumentate dopo che Corea del Nord ha lanciato quattro missili, tre dei quali sono caduti in un’area dell’oceano di competenza economica del Giappone. La Cina ha abbassato il suo obiettivo di crescita per il 2017 al 6,5%, dopo il +6,7% registrato nel 2016. Negli Stati Uniti il neopresidente Donald Trump ha scatenato un miniterremoto accusando il suo predecessore Barack Obama di aver spiato i telefoni della Trump Tower di Manhattan durante la campagna presidenziale.

General Motors (US37045V1008) ha perso lo 0,8% dopo aver ceduto la controllata Opel a PSA Group (FR0000121501) per 2,2 miliardi di euro. Il gruppo di Detroit si attende dalla vendita della sua unità europea un onere non-cash tra 4 e 4,5 miliardi di dollari.

I bancari hanno ritracciato sulla scia dei rendimenti dei Treasury. Bank of America (US0605051046) ha perso lo 0,8% e J.P. Morgan Chase & Co. (US46625H1005) l'1%.

Il calo dei prezzi dei metalli ha penalizzato i minerari. Barrick Gold (CA0679011084) ha perso l’1,2% e Freeport McMoRan (US35671D8570) il 2,3%.

Tyson Foods (US9024941034) ha perso il 2,5%. Un caso di influenza aviaria è stato riscontrato presso un fornitore di pollame del maggiore produttore di carne degli Stati Uniti.

Procter & Gamble (US7427181091) ha perso lo 0,1%. B. Riley ha tagliato il suo rating sul maggiore produttore mondiale di beni di consumo da “Buy” a “Neutral”.

Netflix (US64110L1061) ha guadagnato il 2%. UBS ha alzato il suo rating sul leader dell’offerta di video online da “Neutral” a “Buy”.

GoPro (US38268T1034) ha perso il 7,9%. Goldman Sachs ha tagliato il suo rating sul produttore di videocamere "indossabili" da “Neutral” a “Sell”.

Dopo il rally delle scorse sedute Snap (US83304A1060) ha perso il 12,3%. L’autorevole rivista finanziaria “Barron’s” ha indicato nel suo ultimo numero che la valutazione del titolo del popolare servizio di messaggini che scompaiono è eccessiva.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions