Wall Street chiude sotto la parità, male il settore farmaceutico

Wall Street chiude sotto la parità, male il settore farmaceutico
© iStockPhoto

Vendite sui minerari e petroliferi. Nuovo tonfo di Snap. Bene Rambus. Dick's Sporting Goods crolla dopo la trimestrale.

CONDIVIDI

I principali indici azionari statunitensi hanno chiuso oggi per la seconda seduta di fila in moderato ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,3% e il Nasdaq Composite lo 0,3%.

In assenza di nuovi importanti impulsi Wall Street ha continuato a consolidare i suoi recenti guadagni. Il dollaro ed i rendimenti dei Treasury sono ancora saliti sull’aspettativa che la Fed alzerà la prossima settimana i suoi tassi di interesse.

Tra i farmaceutici Pfizer (US7170811035) ha perso l’1,1% e Merck (US5893311077) lo 0,8%. Donald Trump ha annunciato attraverso Twitter di star lavorando ad un nuovo sistema per l’industria farmaceutica e che i prezzi per gli americani scenderanno.

Il calo dei prezzi delle materie prime ha penalizzato minerari e petroliferi. Nel settore minerario Barrick Gold (CA0679011084) ha perso l’1,4% e Freeport McMoRan (US35671D8570) l'1,6%. Nel settore petrolifero Exxon Mobil (US30231G1022) ha perso lo 0,4% e Chevron (US1667641005) l'1,2%.

Nuovo tonfo di Snap (US83304A1060). Dopo le forti perdite di ieri il titolo del popolare servizio di messaggini ha perso il 9,8%.

Rambus (US7509171069) ha guadagnato il 2,3%. J.P. Morgan ha introdotto il titolo dell’impresa impegnata nel settore dei semiconduttori nella sua “U.S. Focus List”.

Dick's Sporting Goods (US2533931026) ha perso l’8,6%. La catena di articoli sportivi ha annunciato una trimestrale migliore delle stime del consensus, il suo outlook è stato però inferiore alle attese degli investitori.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions