Dollaro tenta la (difficile) risalita

dollaro

Il dollaro arresta la sua caduta: è l'inizio di un'inversione?

CONDIVIDI

Dopo aver riscontrato una significativa correzione nel corso degli ultimi giorni (per i motivi ben noti e che ben abbiamo avuto modo di commentare largamente su queste pagine), il dollaro USA sembra aver smesso almeno temporaneamente di perdere terreno, avviando così una fase di risalita che appare essere abbastanza modesta.

A spingere le quotazioni della valuta verde sono stati anche i buoni dati macro. Tra i pochi in uscita, il Philly Fed è stato certamente positivo, sorprendendo verso l’alto le attese degli analisti, e mostrando un aumento contro stime di calo.

Per quanto concerne invece il fronte politico, per il momento non rileviamo altre novità negative rispetto a quelli precedenti, e questo ha favorito un rientro seppure modesto anche dell’avversione al rischio. Tuttavia, riteniamo che il grado di incertezza rimanga piuttosto elevato, poiché gli sviluppi politici possono condizionare significativamente il sentiero delle politiche economiche, con ricadute importanti sulla crescita.

In altri termini, nel breve termine il dollaro rischia di rimanere ancora sotto pressione, con possibilità di risalire solo parzialmente in caso di sorprese positive dai dati.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions
iqOption