Market mover 28 agosto 2017 - 1 settembre 2017

trading

Un riepilogo di tutti i principali market mover per questa settimana di fine agosto.

CONDIVIDI

Torna il nostro consueto appuntamento con i principali market mover del periodo. Dopo qualche settimana di calma, il calendario macro torna a farsi particolarmente vivace, con la settimana a cavallo tra agosto e settembre che presenta tanti spunti che vi consigliamo di tenere a mente.

Tra i principali dell'area euro, vi sono certamente le pubblicazioni delle ultime indagini di fiducia per agosto, con l’indice composito elaborato dalla Commissione UE che è atteso circa stabile a 111 punti, con un livello che è coerente con una crescita del PIL ancora vicina a 0,6% t/t nei mesi estivi. Le stime preliminari dovrebbero mostrare l’inflazione in aumento di un decimo nella media Eurozona (1,4%), in Italia (1,3%) e in Spagna (1,8%), e di due decimi in Germania e Francia (a 1,7% e 1% rispettivamente). La seconda stima dei dati sul PIL dovrebbe confermare la crescita stabile a 0,5% t/t in Francia e 0,4% t/t in Italia.

Passando agli Stati Uniti, anche qui la settimana sembra essere particolarmente densa di dati negli Stati Uniti, con l’uscita delle principali informazioni macroeconomiche per agosto, oltre alla seconda stima del PIL del 2° trimestre. Per quanto riguarda i dati di agosto, i segnali dovrebbero essere omogeneamente positivi: l’employment report di venerdì dovrebbe confermare una variazione solida degli occupati non agricoli e una stabilizzazione del tasso di disoccupazione al 4,3%, al di sotto del livello di lungo termine, stimato dalla Fed a 4,6%, mentre l’ISM manifatturiero dovrebbe restare in territorio espansivo e la fiducia dei consumatori si dovrebbe mantenere su livelli elevati.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions