Dollaro, positiva spinta dall’attenuazione delle tensioni geopolitiche

dollaro

Inizio settimana di ripresa per il dollaro, su tensioni geopolitiche meno forti.

CONDIVIDI

Ad inizio settimana i mercati valutari hanno potuto toccare con mano quanto possa essere influente l’evoluzione geopolitica globale sui principali cambi. In particolar modo, si può osservare come il dollaro abbia aperto la settimana al rialzo contro euro e contro il principale basket di valute controparti, recuperando in una seduta buona parte del calo che aveva subito nella giornata di giovedì e di venerdì.

A favorire il recupero, per quanto sia stato parziale e non consolidato, hanno sicuramente contribuito la generale attenuazione delle tensioni geopolitiche: contrariamente alle attese di molti analisti, infatti, non vi è stato alcun lancio missilistico o nuovo test nucleare da parte della Corea del Nord. Era questa un’eventualità “possibile” (ma non probabile), considerato che cadeva in occasione dei festeggiamenti nel weekend per l’anniversario della fondazione della Repubblica.

In aggiunta a quanto sopra, il dollaro ha potuto beneficiare del ridimensionarsi delle preoccupazioni in merito all’uragano Irma, declassato fortunatamente a tempesta tropicale.

L’attenzione si sposta ora sui dati fondamentali, con quelli di inflazione USA di giovedì, che sono cruciali in vista del FOMC della prossima settimana.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions