Bitcoin: quotazione verso 6000 dollari in tre mesi ma con forte volatilità

Bitcoin: quotazione verso 6000 dollari in tre mesi ma con forte volatilità
© iStockPhoto

La quotazione del Bitcoin potrebbe salire fino a 6000 dollari entro l'anno secondo alcuni analisti

CONDIVIDI

La quotazione del Bitcoin è destinata ad aumentare ancora entro la fine dell'anno? Le previsioni Bitcoin più attendibili prevedono un aumento del prezzo della criptomoneta nei prossimi mesi? Questa due domande sono il chiodo fisso di tutti quei traders che hanno scelto di investrire in Botcoin attraverso il trading di CFD. Ovviamente se gli investitori si pongono questo genere di interrogativi è perchè c'è tutta una serie di segnali che smbra prospettare un ulteriore incremento del prezzo del Bitcoin. 

Quando si parla di quotazione Bitcoin è sempre da prendere tutto con le pinze. Se dovessimo dare conto di tutte le previsioni sul Bitcoin che vengono pubblicate ogni settimane, saremmo costretti a fare, ogni volta, una enciclopedia. Il fatto che ci siano così tanti report in circolazione sul possibile andamento del prezzo del Bitcoin è la dimostrazione di com gli investimenti su questo asset siano in forte crescita. Il fatto che tutte le piattaforme trading abbiamo aperto al Bitcoin, nell'ambito di una più generalizzata inclusione di tutte le principali criptomonete, è stato un elemento che ha portato all'aumento delle scommesse sull'andamento di questo asset virtuale. 

Proprio in considerazione del successo del Bitcoin, le previsioni che stiamo per mettere nero su bianco sono di sicuro interesse per i traders che puntano sulla criprovaluta. Secondo molti esperti, il prezzo del bitcoin potrebbe registrare una crescita del 40% entro la fine dell'anno arrivando così a quota 6000 dollari. Questa opinione ottimistica è condivisa da molti analisti. Non è un mistero che da mesi si parli di una possibile crescita della quotazione fino a questo target e che anche quando la Cina ha messo i paletti sulla possibilità di utilizzare la criptovaluta, l'ottimismo sull'andamento del prezzo del BTC non è venuto meno. 

Adesso il quadro di riferimento è addirittura migliorato. Nel trimestre appena inziato, infatti, ci potrebbe finalmente essere una maggiore regolamentazione del Bitcoin in Cina ma anche un altro fork non è da escludere. Insomma qualcosa sembra bollire in pentola se lo stesso Thomas Glucksmann, capo dello sviluppo del business in Gatecoin ha dichiarato di attendersi il raggiungimento di quota 6.000 dollari al più presto. "Durante tutto l’anno abbiamo previsto che il prezzo di Bitcoin supererà 5.000 $ e sfiorerà i 6.000 entro la fine dell’anno. Questa previsione è sembra molto in linea con il sentiment del mercato in questi giorni" ha evidenziato il manager. 

La corsa del bitcoin a quota 6000 dollari, però, non sembra destinata ad avvenire in modo lineare. Quello che invece è probabile è un aumento del prezzo si verso i 6000 dollari ma con continui alti e bassi. Sopratutto se è possibile un nuovo fork, le quotazioni del Bitcoin per i prossimi mesi si annunciano ad alta volatilità Una situazione di questo tipo è ovviamente una manna dal cielo per chi fa trading suol Bitcoin attraverso i Contratti per Differenza. 

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions