Il prezzo del Bitcoin potrebbe arrivare nei prossimi mesi allo stupefacente traguardo di 10mila dollari. E' questa la previsione messa sul piatto da alcuni analisti che seguono da vicino le quotazioni Bitcoin e che ritengono essere sempre più possibile uno scenario che, fino a qualche mese fa, poteva essere considerato da fanta-finanza. ll leggero rallentamento che la quotazione del Bitcoin registra oggi dopo aver sfondato il muro psicologico dei 6000 dollari sarebbe quindi solo momentaneo e fisiologico con la corsa del BTC che è invece pronta a riprendere. Il fatto che un aumento del Bitcoin fino a 10mila dollari sia ritenuto non impossibile deriva anche da quelli che sono i dati storici.

Se si va a guardare al grafico relativo all'andamento della quotazione del Bitcoin negli ultimi anni sono nota che traguardi prima a 5000 dollari e poi a 6000 dollari non erano neppure lontanamente immaginabile. La cronaca, come risulta da quello che è avvenuto alla quotazione BTC negli ultimi mesi, ha mostrato poi l'opposto e allora perchè non credere a un prezzo del Bitcoin capace di salire fino 10mila dollari?

Sempre tenendo in considerazione l'andanento grafico e quindi l'analisi tecnica sulla quotazione BTC, su può ritenere che se nelle prossime sedute dovesse esserci un aggancio di quota 7mila dollari, allora un prezzo del Bitcoin a 10mila dollari dovrebbe essere davvero preso in considerazione.

L'aumento del prezzo del Bitcoin verso questo record potrebbe essere sostenuto da due diversi catalizzatori, uno di più breve termine e uno di lungo termine.

Il primo riguarda la possibile nascita del Bitcoin Gold. Il prossimo mercoledì 25 ottobre, infatti, si conoscerà l'esito dell’update di software che potrebbe appunto portare alla nascita di Bitcoin Gold. Il fork sta dando l'impressione di gonfiare ancora di più prezzo del Bitcoin, poiché è logico che, in presenza di una scissione, gli investitori si ritroverebbero con un nuovo gold nel loro portafoglio.

Accanto a questo catalizzatore ve né è poi un secondo che potrebbe spingere ancora più in alto il prezzo del Bitcoin. Come messo in evidenza da molte analisi, infatti, sta crescendo la diffusione del Bitcoin anche in ambito diversi rispetto a quelli più tradizionali. Il Bitcoin, infatti, viene sempre più spesso utilizzato anche per il pagamento di servizi, per esempio quelli informatici (come il pagamento dei server) o di altre attività legate comunque al mondo Internet. Non solo. Se la quotazione del Bitcoin è così sostenuta è perchè alcuni enti locali europei si stanno aprendo a accettano, per ora solo in parte, il pagamento delle tasse in Bitcoin. Ancora più all'avanguardia l'esperimento di quelle associazioni umanitarie che hanno aperto all'accettazione di donazioni in Bitcoin. In pratica la moneta virtuale sta avendo una diffusione crescente questo è ovviamente un segnale di tutto rispetto.

Più criptovalute e quindi Bitcoin si diffondono, maggiore è la possibilità che nei prossimi mesi possa proseguire il loro trend rialzista. Tutti questi segnali sono indicazioni che chi ha scelto di investire sul Bitcoin con il trading online non può non tenere in considerazione nella sua strategia per trarre profitto. 

A cura di Redazione Borsainside © RIPRODUZIONE RISERVATA