(2) Investire nelle valute - Covered warrants e certificates

CONDIVIDI

Oggi, a chi vuole speculare sull'andamento di una valuta contro un'altra, la moderna finanza mette a disposizione anche i covered warrants ed i certificates (leverage, con effetto leva, oppure investment, senza effetto leva), strumenti derivati facilmente acquistabili a Piazza Affari, regolarmente quotati sul segmento Sedex di Borsa Italiana e con investimenti che partono da poche decine di euro.

Covered warrants e leverage certificates
I
covered warrants e i leverage certificates (Mini Futures) permettono di scommettere con effetto leva sull'andamento al rialzo o al ribasso dell'euro contro le principali divise. Ovvero l'andamento del prezzo del derivato amplifica la variazione del cambio delle due valute anche fino, in certi casi, oltre 20 volte.
I covered warrants offrono la possibilità di puntare sul cambio dell'
euro contro il dollaro, lo yen e il franchi svizzero, mentre i leverage certificates solo contro i primi due. A differenza dei covered warrants i leverage certificates non soffrono l'effetto “tempo”, ovvero non perdono di valore con lo scorrere del tempo.
Facciamo un esempio con il leverage certificate sul cambio euro-dollaro emesso da ABN Amro con scadenza dicembre 2010 (Mini Future Bear). Lo strumento permette di puntare sul rafforzamento del dollaro contro la valuta unica; in pratica, chi lo acquista guadagna se l'euro perde contro il dollaro (invece il Mini Future Bull permette di puntare sul rafforzamento dell'euro contro il dollaro). In tre mesi, tra inizio luglio 2008 e fine settembre 2008, il rapporto tra le due valute è passato da 1,60 dollari a 1,40 dollari, ovvero, l'euro ha perduto il 12,5% contro il dollaro. Nello stesso arco di tempo il leverage certificate da noi preso ad esempio ha guadagnato il 275% circa.

Investment certificates
Gli investment certificates replicano invece linearmente l'andamento del cambio, in questo caso solo dell'euro-dollaro, unica opzione quotata in Piazza Affari. In compenso l'offerta è vasta. Si va dai Twin Win (si guadagna sia col rialzo che col ribasso del sottostante purché non sia mai stata toccata una determinata barriera) ai Protection (garantiscono una protezione parziale o totale del capitale investito al momento della sottoscrizione).
Facendo alcuni esempi il Twin Win con scadenza febbraio 2011, emesso da ABN Amro, che scommette sul rafforzamento del dollaro sull'euro, nel periodo di luglio-settembre 2008, ha guadagnato lo 0,3%; mentre il Protection con scadenza settembre 2011, sempre di ABN Amro, che punta anch'esso sul rafforzamento del dollaro sull'euro, nei tre mesi in esame ha realizzato una performance del 5%.


Valuta Plus
Un capitolo a parte richiedono i Valuta Plus, dei certificati emessi sempre da ABN Amro (è la società più attiva nell'ambito dei certificates seguita da Société Générale). Offrono la possibilità di investire in valuta estera e trarre vantaggio dalla crescita dei tassi di interesse a breve termine. Ogni Valuta Plus beneficia dell'accredito giornaliero degli interessi e dell'eventuale apprezzamento della valuta estera di riferimento. Si può scommettere su una ventina di valute, dal dollaro, allo zloty, alla lira turca fino al rand sudafricano.
Nel periodo preso in considerazione nell'esempio per gli altri certificati, ovvero tra luglio e settembre 2008, il Valuta Plus euro-dollaro ha messo a segno una performance del 19% mentre quello sul Rand sudafricano ha realizzato una performance del 7%.

> Vai alle altre parti del report:
(1) Investire nelle valute - Depositi e bond
(3) Investire nelle valute - Il Forex

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions