Azioni: Chi beneficia del declino dell'euro?

CONDIVIDI
Dalla Newsletter di Borsainside del 01.03.2010:

L'euro ha perso negli ultimi mesi sensibilmente terreno rispetto al dollaro. Sulla valuta europea hanno pesato soprattutto i timori legati al deficit pubblico della Grecia. I mercati non sembrano credere che la crisi potrà venir risolta velocemente e temono piuttosto un "contagio" ad altri paesi. L'euro potrebbe perciò restare sotto pressione. La debolezza dell'euro ha un forte impatto sul business di molte aziende. Borsainside ha cercato delle imprese europee che fatturano almeno in parte in dollari e che dovrebbero quindi beneficiare di un possibile ulteriore indebolimento dell'euro. Le eventuali oscillazioni dei tassi di cambio non dovrebbero però rappresentare l'unico criterio nella scelta di un titolo. Borsainside presenta perciò ai suoi lettori solo delle imprese che sembrano avere anche delle solide prospettive di crescita.
Zodiac Aerospace (FR0000125684) fornisce componenti e sistemi per l'industria aeronautica. L'impresa francese dovrebbe trarre vantaggio dalla ripresa del mercato dell'aeronautica civile. Lo scorso 15 dicembre dopo molti ritardi il 787 Dreamliner di Boeing (US0970231058) ha effettuato il suo primo volo. Zodiac è un importante fornitore di componenti per il superjet del colosso statunitense. Grazie al taglio dei suoi costi Zodiac ha inoltre potuto ultimamente migliorare i suoi margini. A dicembre il management di Zodiac ha indicato di attendersi per il corrente esercizio, sulla base di un cambio euro/dollaro di 1,50, un margine operativo dell'8%. L'indebolimento dell'euro dovrebbe quindi sostenere fortemente la profittabilità di Zodiac. Il titolo ha già reagito ma potrebbe avere ancora un buon potenziale.
EADS (NL0000235190), l'impresa madre di Airbus e uno dei principali clienti di Zodiac, è sicuramente uno dei maggiori beneficiari del declino dell'euro. La stessa EADS si attende da un calo del 10% della valuta europea rispetto al dollaro un aumento dei suoi profitti di circa €1 miliardo. La disputa relativa ai costi aggiuntivi dell'areo di trasporto militare A400M sembra avviarsi inoltre finalmente ad una conclusione. Il sentiment sul titolo potrebbe quindi migliorare sensibilmente durante le prossime settimane.
Delhaize (BE0003562700) genera la maggior parte del suo giro d'affari negli USA. Il gruppo belga dovrebbe di conseguenza beneficiare non solo del calo dell'euro rispetto al dollaro ma anche della ripresa della domanda da parte dei consumatori statunitensi. Delhaize ha annunciato inoltre lo scorso gennaio una serie di misure per migliorare la sua efficienza, la sua crescita potrebbe quindi accelerare nel medio termine. Delhaize ha infine un appeal speculativo visto che viene considerato da tempo un potenziale obiettivo di takeover. È interessante notare a proposito che proprio la scorsa settimana si è appreso che il 18 febbraio BlackRock (US09247X1019) ha superato la soglia del 5% dei diritti di voto di Delhaize.
Dassault Systemes (FR0000130650) è il leader mondiale nella fornitura di software e servizi per la gestione del ciclo di vita del prodotto (PLM, Product Lifecycle Management). Dassault ha rafforzato ulteriormente la sua posizione nel PLM acquistando lo scorso anno per $600 milioni le attività di IBM (US4592001014) nel segmento. L'impresa francese ha generato nel 2009 più del 30% del suo giro d'affari nell'America settentrionale. Per quest'anno Dassault Systemes si attende un miglioramento del suo margine operativo di circa l'1% al 26%. La stima è stata effettuata sulla base di un cambio euro/dollaro di 1,45 mentre l'euro quota al momento a circa 1,36 dollari.
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

iqoptions