Previsioni Bitcoin 2018, ecco cosa pensano gli investitori americani

Che fine faranno le criptovalute nel 2018? A domandarselo sono tutti i trader che in questi mesi hanno dato fiducia a Bitcoin & co., e che in questi giorni stanno altresì pensando se entrare o meno in nuove posizioni sulle valute virtuali, o se uscire dalle attuali.

Ebbene, anche se fornire una risposta puntuale alla domanda in apertura del nostro post non sarà semplice, possiamo per il momento riferirci a quanto sancito da un sondaggio condotto da LendEDU a fine novembre 2017, secondo cui il 77 percento del campione ha sostenuto che il prezzo del Bitcoin aumenterà sempre più velocemente nel prossimo anno rispetto al suo apprezzamento nel 2017. Insomma, la maggioranza degli investitori americani di Bitcoin è ottimista sul fatto che Bitcoin reggeranno il passo in misura ancora migliore nel 2018.

Tra le altre opinioni che sono emerse dal sondaggio, il fatto che la maggior parte degli investitori privilegia l’impiego sui bitcoin (anche) per la sua natura decentralizzata, assumendo pertanto un’opinione contraria sull’eventuale implementazione di ulteriori regolamenti sulla moneta digitale nel corso del prossimo anno.

“Abbiamo scoperto che la pluralità di investitori Bitcoin non vogliono ulteriori regolamentazioni nel 2018. Tuttavia, abbiamo valutato come interessante il fatto che il 20% dei nostri intervistati non rifiuta nettamente un aumento della regolamentazione” – affermano da LendeEDU.

Alla domanda poi se gli investitori investiranno di più nella criptovaluta, è emerso che quasi il 75% degli intervistati ha affermato di voler aumentare la dimensione dei propri investimenti in Bitcoin nel 2018, mentre meno del 10% afferma di non avere alcuna intenzione di procedere in ulteriori impieghi. Tra gli altri feedback richiesti, circa il 31,5% afferma che venderà alcuni investimenti nei bitcoin l’anno prossimo, mentre il 40% afferma di non non voler vendere le proprie criptovalute, mentre il 28,5% afferma di non essere ancora sicuro su cosa fare.

Risulta poi di rilievo notare come circa il 51% degli intervistati ha dichiarato che sta pianificando di effettuare almeno un acquisto fisico utilizzando la propria valuta digitale, mentre il 30% non è ancora sicuro se lo utilizzerà nei propri acquisti o meno. Alla domanda poi se si preferisca o meno più regolamenti su Bitcoin e sul mercato delle criptovalute in generale, circa il 50% dei partecipanti ha affermato di non essere a favore di leggi aggiuntive, mentre poco più del 30% ha espresso la volontà di adottare più regolamenti.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Crypto News: previsioni e ultime dal mondo delle criptovalute

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 67-77% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.