Ore di attesa per l’euro, domani al via la riunione BCE

Crescono le pressioni sull’euro, a breve distanza dall’avvio della nuova riunione BCE. Gli analisti sono sempre più divisi su cosa aspettarsi dalla Banca Centrale Europea domani, dopo che i funzionari della Banca centrale hanno cercato in vario modo di minimizzare le aspettative del mercato di un immediato e sostanziale quantitative easing.

Se infatti a giugno il presidente della BCE Mario Draghi aveva confermato la valutazione di importanti misure per rilanciare l’economia della zona euro, citando la persistente bassa inflazione e la crescita lenta come determinanti di tale impulso, negli ultimi giorni i funzionari della BCE hanno smorzato le speranze di un sostanziale pacchetto di stimolo monetario nel brevissimo termine, con il presidente della Banca centrale francese Francois Villeroy de Galhau e il presidente della Banca centrale estone Madis Muller quali ultimi membri dell’Eurotower a mettere in dubbio l’entità dell’intervento.

Che tutto questo possa altresì legarsi alla fine del mandato di Mario Draghi, non è ben chiaro. È noto che il programma QE della Banca Centrale Europea non ha mai trovato grande apprezzamento in Germania e nel Nord Europa, e che molto dipenda anche dalle azioni di politica fiscale.

Ad ogni modo, è possibile che la BCE possa ridurre i tassi e avviare un quantitative easing di nuova generazione, con effetti però difficili da stimare. I benefici marginali del taglio di tassi già negativi sono limitati, nel migliore dei casi, anche se una tale mossa viene accompagnata da un nuovo ciclo di operazioni di rifinanziamento a lungo termine (TLTRO) e da un tiering dei tassi di deposito.

Molti analisti ritengono inoltre che un secondo ciclo di quantitative easing da parte della BCE potrebbe fornire un impulso più significativo alle condizioni monetarie e di finanziamento. Tuttavia, ciò avrebbe comunque un impatto più contenuto rispetto al primo trimestre, quando i costi di finanziamento erano più elevati, la frammentazione nell’area dell’euro era più grave e i rischi interni erano molto maggiori.

Migliori Broker Trading

1
eToro
Deposito minimo
50$
Il nostro punteggio
10
ETF - CRYPTO - CFD
Licenza: CySEC - FCA - ASIC
Social Trading
2
AvaTRade
Deposito minimo
100€
Il nostro punteggio
9
Servizio clienti Multi-Lingua
App Premiata AvaTradeGo
Trading Criptovalute 24/7 e oltre 1250 Asset
3
FP Markets
Deposito minimo
100 AUD
Il nostro punteggio
9
0.0 Spread in pip
Piattaforme e tecnologia di trading avanzate
Prezzi DMA (Direct Market Access) su IRESS
4
Dukascopy
Deposito minimo
100$
Il nostro punteggio
9
Licenza: FKTK
Forex e CFD
Deposito minimo: 100 dollari

I CFD sono strumenti complessi e presentano un alto rischio di perdere denaro a causa della leva finanziaria. Dovresti considerare se comprendi come funzionano i CFD e se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

Le ultime news su Forex

Inizia a fare trade con Avatrade X

Avviso di rischio - Il 78% di conti di investitori al dettaglio perdono denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuti se può permettersi di correre questo alto rischio di perdere il Suo denaro.