I giudizi degli analisti di oggi sulle blue chips europee

CONDIVIDI
Anche le borse asiatiche hanno sofferto oggi l'alto prezzo del petrolio.
A Tokyo il Nikkei ha perso l'1,8% e chiuso ai minimi degli ultimi cinque mesi a 10659 punti. Sulla principale borsa asiatica hanno pesato inoltre la forte scossa di terremoto che ha colpito la regione di Niigata e soprattutto il rialzo dello yen di fronte al dollaro. Le vendite hanno riguardato per questo motivo in particolare i titoli dei grandi esportatori verso gli Stati Uniti. Kyocera (JP3249600002) ha perso il 2,6%, TDK (JP3538800008) il 2,3%, Nissan Motor (JP3672400003) il 2,5% e Toyota (JP3633400001) l'1,5%.
Tra gli altri indici l'Hang Seng ha perso ad Hong Kong l'1,5%, lo Shanghai Composite ha chiuso in ribasso dell'1,4% e il Kospi a Seul ha registrato un ribasso del 2,4%. Bene invece controtendenza la borsa di Bangkok dove il SET ha guadagnato l'1,5% a 659,05 punti.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption