I giudizi degli analisti di oggi sulle blue chips europee

CONDIVIDI
Le borse asiatiche hanno sofferto oggi l'aumento dei tassi d'interesse in Cina. Ieri la Banca Centrale cinese ha alzato a sorpresa dal 5,31% al 5,58% il tasso a un anno sui prestiti in yuan e aumentato l'interesse annuale sui depositi dall'1,98% al 2,25%. La decisione ha fatto aumentare i timori su un possibile rallentamento della crescita economica nella regione asiatica.
A Tokyo il Nikkei ha perso lo 0,8% a 10771 punti. Male in particolare i titoli legati all'acciaio e agli armamenti. Gli affari delle imprese del settore dipendono infatti molto dalla domanda dalla Cina. Nippon Steel (JP3381000003) ha perso il 3,1%, Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) il 3,6% e Nippon Yusen (JP3753000003) l'1,7%. Nissan Motor (JP3672400003) e Mitsubishi Motors (JP3899800001) hanno smentito le voci su una loro possibile alleanza. Nissan ha guadagnato l'1,4%, Mitsubishi ha perso lo 0,9%.
Tra gli altri indici l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,5%, lo Shanghai Composite l'1,6% e lo Straits Times a Singapore lo 0,4%. Il Kospi a Seul e il Taiex a Taipei sono riusciti a recuperare nel corso della seduta ed hanno chiuso entrambi in leggero rialzo dello 0,2%.
A Sydney l'All Ordinaries è rimasto stabile a 3786 punti nonostante le perdite dei due colossi dei metalli Rio Tinto (AU000000RIO1) e BHP Billiton (AU000000BHP4). Il primo ha perso il 2,7%, il secondo il 3,4%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro