La Borsa di Tokyo chiude in forte ribasso, crollano i titoli Internet

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 2,8% a 15805,95 punti, il Topix il 2,3% a 1631,61 punti. Era da quasi due anni che gli indici di borsa giapponesi non registravano tali perdite. Sul mercato azionario del Paese del Sol Levante ha pesato la notizia della perquisizione da parte della polizia degli uffici della compagnia Internet Livedoor (JP3202800003). Secondo la stampa giapponese Livedoor sarebbe accusata di aver violato alcune leggi di mercato. Livedoor avrebbe comunicato tra l'altro delle false informazioni su una sua partecipata quotata in Borsa. Sul settore Internet si è scatenata una pioggia di vendite. Livedoor ha perso il 14,4%, Softbank (JP3436100006) l'11,1% e Yahoo Japan (JP3933800009) l'8,4%. Fuji Television Network (JP3819400007), primo gruppo giapponese dei media, che detiene una partecipazione del 12,75% in Livedoor, è crollato del 9%. Le vendite hanno riguardato un po' tutti i settori. Molti investitori non hanno voluto correre rischi ed hanno realizzato i loro benefici. La vicenda potrebbe infatti mettere in questione il modello di business di molte compagnie e pesare anche nei prossimi giorni sul mercato. I titoli auto sono riusciti a limitare le perdite. Toyota (JP3633400001) ed Honda (JP3854600008) hanno perso rispettivamente solo lo 0,5% e lo 0,2%, Nissan Motor (JP3672400003) ha guadagnato lo 0,6%.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro