La Borsa di Tokyo affonda, pesano Livedoor, Intel e Yahoo!

CONDIVIDI
Seduta drammmatica per la Borsa di Tokyo. Il Nikkei ha perso oggi il 2,9% a 15341 punti, il Topix il 3,5% a 1575 punti. A causa della pioggia di vendite che ha colpito il listino gli scambi sono stati sospesi venti minuti prima della chiusura ufficiale. Durante il corso della seduta il Nikkei ha toccato punte di ribasso di circa il 5%, quasi un crash. Sul mercato azionario giapponese ha continuato a pesare lo scandalo che ha colpito la compagnia Internet Livedoor (JP3202800003). Le deludenti trimestrali presentate ieri nel dopo-borsa di Wall Street da Intel (US4581401001) e Yahoo! (US9843321061) hanno contribuito a rafforzare l'ondata ribassista (sulla trimestrale di Intel vedi: Intel: La trimestrale e l'outlook deludono le attese, il titolo va a picco). Gli scambi su Livedoor sono stati sospesi fin dall'inizio delle contrattazioni. Tra gli altri titoli Internet Yahoo Japan (JP3933800009) ha perso il 9,8% e Softbank (JP3436100006) il 13%. Nel comparto high-tech Tokyo Electron (JP3571400005) ha perso il 4,2%, Advantest (JP3122400009) l'1,9%, Toshiba (JP3592200004) il 6% ed Hitachi (JP3788600009) il 2,6%. Le vendite non hanno colpito però solo i titoli Internet ed high-tech ma quasi tutti i settori. Male tra l'altro anche i bancari. Mizuho Financial Group (JP3885780001) ha chiuso in ribasso del 3,8%, Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) dell'1,6% e Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) dello 0,7%. Ha resistito solo il settore dell'industria farmaceutica. Takeda (JP3463000004) e Astellas Pharma (JP3942400007) hanno guadagnato rispettivamente lo 0,8% e lo 0,9%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption