La Borsa di Tokyo chiude in ribasso, Nikkei al di sotto di 16.000 punti

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha iniziato la nuova settimana borsistica negativamente. Il Nikkei ha perso oggi il 2,3% ed ha chiuso al di sotto dell'importante soglia psicologica dei 16.000 punti a 15.877,66 punti. Il Topix ha registrato un calo del 2,5% a 1.618,01 punti. Anche oggi sul mercato azionario del Paese del Sol Levante hanno pesato i timori su una possibile fine della politica monetaria ultra accomodante della Banca Centrale Giapponese. La solidità dello yen rispetto al dollaro ha messo sotto pressione i titoli delle imprese esportatrici giapponesi. Canon (JP3242800005) ha perso l'1,5%, Advantest (JP3122400009) il 5,4% e Tokyo Electron (JP3571400005) il 4,1%. Bene invece controtendenza Toyota (JP3633400001): +1,2% a ¥6130. Il colosso giapponese dell'auto ha presentato la scorsa settimana una trimestrale record. Il calo dei prezzi delle materie prime ha affondato i petroliferi e i minerari. Tra i petroliferi Inpex (JP3294430008) ha perso il 7,5%, Nippon Oil (JP3679700009) il 2,4% e Cosmo Oil (JP3298600002) il 5,8%. Tra i minerari Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) ha chiuso in ribasso dell'8,6% e Mitsubishi Materials (JP3903000002) dell'8,1%. Tra i titoli Internet Softbank (JP3436100006) ha perso il 10,1% a ¥3640. UBS ha declassato oggi il titolo da "Neutral" a "Reduce". Livedoor (JP3202800003) è crollato del 33% su delle voci di un possibile delisting.

Hodly
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro