Borsa di Tokyo negativa, delude il dato sugli ordini di macchinari

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso l'1,8% a 15.794,38 punti ed il Topix l'1,5% a 1.596,50 punti. Sul mercato azionario giapponese hanno pesato oggi le deludenti notizie arrivate dal fronte macroeconomico. In base al dato rivisto del Governo di Tokyo il PIL del Paese del Sol Levante è cresciuto nel secondo trimestre da anno ad anno dell'1%. Gli investitori avevano sperato in una revisione al rialzo del dato che ha invece corrisposto esattamente alla stima precedente. Gli ordini di macchinari a luglio sono inoltre crollati in Giappone di ben il 16,7%. Si è trattato del più forte calo dall'ottobre 1986. Gli economisti avevano atteso in media un calo di solo il 5,6%. Tra i produttori di macchinari ed infrastrutture Fanuc (JP3802400006) ha perso il 2,2%, Komatsu (JP3304200003) il 3,3% e Sumitomo Heavy Industries (JP3405400007) il 2,8%. Ancora male i petroliferi. Il prezzo del petrolio è sceso questa mattina in Asia al di sotto di $65 al barile. Inpex (JP3294430008) ha chiuso in ribasso del 3,4% e Nippon Oil (JP3679700009) dell'1,7%. Nel settore della distribuzione Fast Retailing (JP3802300008) ha perso il 4,1% a ¥10.420. UBS ha declassato oggi il titolo dell'impresa del marchio d'abbigliamento Uniqlo da "Neutral" a "Reduce". Nel settore dei semiconduttori bene Elpida (JP3167640006): +1,3% a ¥5.340. Secondo il "Nihon Keizai" il produttore giapponese di memorie si troverebbe in trattative con Powerchip Semiconductor (TW0005346001) per costruire uno stabilimento in comune a Taiwan.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption