Borsa di Tokyo: Chiusura piatta, bene gli esportatori

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi quasi invariata. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,1% a 15.734,14 punti, il Topix ha perso invece meno dello 0,1% a 1.532,95 punti. Anche oggi hanno sofferto i titoli delle imprese i cui affari dipendono dalla domanda interna. Secondo quanto riporta il "Nihon Keizai" il Governo di Tokyo dovrebbe comunicare domani delle stime più prudenti sulla crescita dell'economia del Paese del Sol Levante a causa del rallentamento del consumo. La notizia ha pesato sul settore della distribuzione. Tra i titoli del comparto Seven & I Holdings Co. (JP3422950000) ha perso lo 0,9% e Fast Retailing (JP3802300008) lo 0,5%. Ancora male la maggior parte dei titoli bancari. Mizuho Financial Group (JP3885780001) e Mitsui Trust Holdings (JP3892100003), rispettivamente la seconda e la sesta banca del Giappone, hanno presentato dei dati di bilancio che non hanno potuto soddisfare le attese del mercato. Mizuho ha chiuso in ribasso del 2,2% e Mitsui Trust del 6%. Le perdite dei titoli legati alla domanda interna sono state in parte compensate dalla positiva performance degli esportatori che hanno beneficiato della debolezza dello yen rispetto all'euro. La valuta giapponese ha sfiorato questa mattina in Asia di nuovo i suoi minimi assoluti rispetto all'euro. Matsushita Electric (JP3866800000) ha guadagnato l'1,3%, Advantest (JP3122400009) l'1,4% ed Honda (JP3854600008) lo 0,5%. Bene Nintendo (JP3756600007): +1,9% a ¥26.180. Gli investitori sono molto ottimisti sul successo della nuova console da gioco Wii che Nintendo ha lanciato negli USA lo scorso fine settimana.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro