Bangkok: Il crash fa cambiare idea al Governo thailandese

CONDIVIDI
Dopo il clamoroso crash di oggi alla Borsa di Bangkok il Governo thailandese ha cambiato idea ed ha annunciato il ritiro delle misure che prevedevano l'introduzione di controlli più severi per gli investimenti dall'estero. La Banca Centrale Thailandese aveva annunciato questa notte (in Italia) di aver deciso di togliere il limite ai depositi di valuta per gli investitori stranieri per cercare di frenare la speculazione sul bath. La valuta thailandese ha guadagnato in effetti dall'inizio dell'anno circa il 17% sul dollaro, una circostanza estremamente negativa per le esportazioni del paese asiatico. I flussi di liquidità sono inoltre triplicati nella prima settimana di dicembre in Thailandia rispetto alle media di novembre. La decisione della Banca Centrale Thailandese ha causato però un crash e scene di panico alla Borsa di Bangkok. L'indice SET ha chiuso oggi in ribasso del 14,8% a 622,14 punti con volumi di scambio record. In una sola seduta sono stati bruciati circa $30 miliardi e il SET è sceso di colpo ai suoi più bassi livelli dall'agosto del 2004. Si è trattato del più forte calo del SET dai tempi della crisi che colpì l'Asia nel 1997. Per la prima volta nella sua storia la Borsa di Bangkok è stata inoltre costretta ad interrompere gli scambi. Investitori, banche e fondi d'investimento avevano perciò subito chiesto alle autorità thailandesi di fare marcia indietro.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro