Borsa di Tokyo positiva, brillano Olympus e Nikon

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in rialzo. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,4% a 17.406,86 punti ed il Topix lo 0,9% a 1.732,42 punti. Il mercato azionario giapponese ha beneficiato di alcune notizie positive provenienti dal fronte societario. Sugli scudi Olympus (JP3201200007) e Nikon (JP3657400002). I due giganti dei prodotti ottico-digitali hanno comunicato dei dati di bilancio al di sopra delle attese degli analisti ed alzato le loro stime per l'intero esercizio. Olympus ha guadagnato il 3,8% e Nikon il 5,4%. Seduta molto positiva anche per SUMCO (JP3322930003): +9,1% a ¥4.430. Il presidente del secondo produttore al mondo di wafer di silicio ha dichiarato, in un'intervista al quotidiano "Nikkei", che sia le vendite che l'utile prima delle tasse della sua impresa dovrebbero aumentare il prossimo esercizio di circa il 40%. La crescita di SUMCO dovrebbe venir sostenuta dall'aumento della produzione dei wafer da 300 mm di prossima generazione. Dopo le perdite di ieri in ripresa Toyota (JP3633400001): +1,8% a ¥7.960. Come supposto da gran parte del mercato il primo produttore giapponese di automobili ha annunciato dopo la chiusura delle contrattazioni una solida trimestrale. Nel settore del brokeraggio Nikko Cordial (JP3670000003) ha guadagnato l'1,9% a ¥1.175. La casa d'investimento statunitense Harris Associates ha comunicato di aver rilevato una partecipazione di più del 5% nel terzo broker giapponese il cui titolo ha subito di recente un forte ridimensionamento in seguito ad uno scandalo contabile. Ancora una seduta negativa per i bancari. Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso lo 0,7%, Mizuho Financial Group (JP3885780001) lo 0,5% e Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) lo 0,9%. Goldman Sachs ha declassato il settore da "Overweight" a "Neutral". Secondo la banca d'affari i titoli del comparto dovrebbero avere un limitato potenziale finchè non aumenteranno le possibilità di un rialzo dei tassi d'interesse da parte della Bank of Japan. Male infine il settore del credito al consumo. Secondo il quotidiano finanziario "Nikkei" le attività nel comparto avrebbero registrato durante le scorse settimane un forte calo in seguito alle nuove, più restrittive, leggi sulla concessione dei prestiti. Acom (JP3108600002) ha perso il 3,5%, Aiful (JP3105040004) il 2%, Takefuji (JP3463200000) lo 0,7% e Promise (JP3833750007) l'1,7%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro