Borsa di Tokyo: Il Nikkei chiude invariato, crolla il settore armatoriale

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi poco mossa. Il Nikkei ha chiuso invariato a 17.292,48 punti mentre il Topix ha perso lo 0,5% a 1.720,18 punti. In ripresa gli esportatori. Honda (JP3854600008) ha guadagnato l'1,7%, Canon (JP3242800005) lo 0,8% e Fanuc (JP3802400006) lo 0,5%. Dopo i guadagni delle scorse sedute lo yen ha perso oggi terreno in Asia rispetto al dollaro. I dati sulla produttività dei lavoratori e sui costi per unità di produzione (Productivity and Costs) hanno inoltre fatto aumentare ieri la fiducia degli investitori sulle prospettive dell'economia degli Stati Uniti, il principale partner commerciale del Giappone. Nel settore delle telecomunicazioni non si ferma NTT DoCoMo (JP3165650007). Il titolo del principale operatore giapponese di telefonia mobile ha chiuso in rialzo del 4,4% a ¥215.000. Si è trattato della sesta seduta positiva di fila per NTT DoCoMo. Il mercato continua a speculare sul fatto che NTT DoCoMo possa aumentare il suo dividendo. Nel settore high-tech in gran spolvero Mitsumi Electric (JP3904400003): +14,9% a ¥3.090. Il produttore di componenti elettronici ha rivisto al rialzo le sue stime d'utile per l'intero esercizio. Mitsumi Electric ha indicato di star beneficiando della forte domanda della console da gioco Wii di Nintendo (JP3756600007). Quest'ultimo ha guadagnato da parte sua il 4,6% a ¥33.950. Il settore armatoriale ha registrato una seduta molto negativa. Nippon Yusen (JP3753000003) ha tagliato le sue stime d'utile operativo per l'intero esercizio, Mitsui O.S.K. Lines (JP3362700001) e Kawasaki Kisen Kaisha (JP3223800008) hanno presentato inoltre dei dati di bilancio ed un outlook che non hanno potuto convincere gli investitori. Nippon Yusen ha perso il 7,8%, Mitsui O.S.K. Lines il 3,5% e Kawasaki Kisen Kaisha il 4,2%. Male infine anche il settore delle utilities. Tokyo Electric Power (JP3585800000) ha perso il 5,6%, Kansai Electric (JP3228600007) il 3,4% e Chubu Electric (JP3526600006) il 2,8%. Dopo i forti guadagni dall'inizio dell'anno i titoli del comparto sono stati oggi oggetto di prese di beneficio.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption