La Borsa di Tokyo chiude in calo sulla scia di Wall Street

Il Nikkei ha perso l'1,1% ed il Topix l'1,2%.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso anche oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso l'1,1% a 18.049,51 ed il Topix l'1,2% a 1.767,72 punti. Sul mercato azionario giapponese hanno pesato oggi la debole performance di Wall Street di ieri e l'ulteriore ripresa dello yen rispetto al dollaro. La valuta del Paese del Sol Levante ha guadagnato ieri a New York sul biglietto verde l'1,4% e raggiunto i suoi massimi livelli da circa un mese. Tra i titoli degli esportatori Toyota (JP3633400001) ha perso l'1,7%, Honda (JP3854600008) l'1,3%, Canon (JP3242800005) il 2,2%, Matsushita Electric (JP3866800000) lo 0,6% e Sony (JP3435000009) il 2%. In gran spolvero controtendenza NEC Electronics (JP3164720009). Il titolo del produttore di semiconduttori è stata sospeso dalle contrattazioni per eccesso di rialzo quando guadagnava il 15,8% a ¥3.670. Secondo quanto riporta il quotidiano finanziario "Nikkei" il fondo d'investimento statunitense Perry Capital avrebbe l'intenzione di aumentare la sua partecipazione in NEC Electronics dal 4,5% al circa 30%. Perry Capital avrebbe offerto all'impresa madre NEC Corp. (JP3733000008) per il 25% di NEC Electronics ¥5.000 per azione. Molto bene anche Toshiba (JP3592200004): +4,5% a ¥1.125. La casa d'investimento CLSA ha alzato oggi il suo rating sul titolo del conglomerato da "Underperform" a "Buy" ed il target sul prezzo a ¥1.350. Secondo CLSA Toshiba dovrebbe beneficiare notevolmente della ripresa dei prezzi delle memorie NAND. CLSA giudica inoltre positivamente una possibile vendita da parte di Toshiba del 10% della controllata Westinghouse alla kazaka Kazatomprom.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption