Borsa di Tokyo: Il Nikkei affonda al di sotto di 16.000 punti

Il principale indice di borsa giapponese ha perso il 2,2%.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in forte ribasso. Il Nikkei ha perso il 2,2% a 15.764,97 punti ed il Topix il 2% a 1.525,22 punti. Le vendite hanno colpito in particolar modo gli esportatori. Venerdì scorso il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che negli USA sono andati persi ad agosto 4.000 impieghi. La notizia ha scioccato gli investitori che temono ora che gli Stati Uniti, il principale partner commerciale del Giappone, possa entrare in un periodo di recessione. Sui titoli dei grandi esportatori del Paese Sol Levante hanno pesato inoltre i forti guadagni dello yen rispetto al dollaro. Toyota (JP3633400001) ha perso il 2,4%, Honda (JP3854600008) l'1,3%, Canon (JP3242800005) il 3,7% e Sony (JP3435000009) il 6%. Notizie negative sono arrivate anche sull'andamento della stessa economia giapponese. Il Cabinet Office del Governo di Tokyo ha comunicato oggi che il PIL del Giappone è calato nel secondo trimestre di quest'anno rispetto allo stesso periodo del 2006 dell'1,2%. Gli economisti avevano atteso in media un calo di solo lo 0,7%. Nel settore bancario, che dipende in particolar modo dalla domanda interna, Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso il 2,8%, Mizuho Financial Group (JP3885780001) il 3,1% e Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) il 2,2%. Il deludente dato sul PIL del Giappone ha fatto scattare una pioggia di vendite anche sul settore immobiliare. Mitsui Fudosan (JP3893200000) ha chiuso in ribasso del 4,7%, Mitsubishi Estate (JP3899600005) del 3,8% e Sumitomo Realty & Development (JP3409000001) del 4,5%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption