Borse Asia-Pacifico: Hong Kong balza del 4%, frena Shanghai

L'Hang Seng ha chiuso per la prima volta nella sua storia al di sopra di 25.000 punti. Forti rialzi anche a Sydney, Seul e Singapore.

CONDIVIDI

Il taglio dei tassi d'interesse di 50 punti base da parte della Fed ha messo le ali anche alla maggior parte delle borse della regione Asia-Pacifico. L'Hang Seng ad Hong Kong ha chiuso in rialzo del 4% a 25.554,64 punti (nuovo massimo assoluto). Le autorità monetarie della città costiera hanno tagliato a loro volta i loro tassi d'interesse dello 0,50% visto che la valuta di Hong Kong è legata al dollaro. Il calo dei tassi ha fatto esplodere i titoli del settore immobiliare. Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) ha guadagnato il 6,9%, Cheung Kong Holdings (HK0001000014) il 7,3%, Sino Land (HK0083000502) l'8,7% e Henderson Land (HK0012000102) il 5%.

Anche Sydney, Seul e Singapore hanno messo a segno dei forti rialzi. L'indice S&P/ASX 200 ha guadagnato il 2,6%, il Kospi il 3,5% e lo Straits Times del 3,2%. Il Taiwan Weighted a Taipei ha chiuso invece in rialzo di solo lo 0,3% mentre lo Shanghai Composite ha perso lo 0,6%. Dopo il rally delle scorse sedute il settore della siderurgia è stato oggi a Shanghai oggetto di prese di beneficio. Una parte del mercato crede che la valutazione dei titoli del comparto sia ora ambiziosa. Baoshan Iron & Steel (CN0005910731) ha perso il 3,1% e Angang Steel (CN0009082362) il 4,1%. Bank of Beijing ha registrato un ottimo debutto alla Borsa di Shanghai. Il titolo ha guadagnato nel suo primo giorno di contrattazione l'81,4% rispetto al prezzo di collocamento.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro