La Borsa di Tokyo chiude poco mossa, ancora male i bancari

Il Nikkei ha guadagnato lo 0,2%, il Topix ha perso invece lo 0,1%.

CONDIVIDI

La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi poco mossa. Il Nikkei ha guadagnato lo 0,2% a 17.358,15 punti, il Topix ha perso invece lo 0,1% a 1.657,44 punti. La performance del mercato azionario giapponese è stata frenata anche oggi dalle perdite dei bancari. Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004) ha perso il 3,7%, Mizuho Financial Group (JP3885780001) l'1,8% e Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) lo 0,6%. OMC Card (JP3480400005), partecipata per circa il 30% da Sumitomo Mitsui Financial Group, ha lanciato un clamoroso profit warning. OMC Card ha indicato di attendere per il corrente esercizio delle forti perdite. In precedenza OMC Card aveva previsto un utile operativo di ¥10,9 miliardi. Il mercato teme ora che anche le altre imprese impegnate nel credito al consumo possano tagliare le loro stime. Oltre a Sumitomo Mitsui Financial Group anche le altre principali banche del Paese del Sol Levante dispongono di importanti assets nel settore. In ripresa invece i semiconduttori. Venerdì scorso Samsung Electronics (KR7005930003) ha annunciato di voler aumentare i suoi investimenti nel settore del 25%. J.P. Morgan ha espresso inoltre ottimismo su Tokyo Electron (JP3571400005) nonostante il secondo fornitore al mondo di infrastrutture per la produzione dei chip abbia annunciato la scorsa settimana un calo dei suoi ordini durante il secondo trimestre. Tokyo Electron ha guadagnato il 2,9%, Advantest (JP3122400009) il 6,4% e NEC Electronics (JP3164720009) il 2,9%. Seduta positiva anche per i minerari. Mitsubishi Materials (JP3903000002) ha chiuso in rialzo dell'1,7%, Sumitomo Metal Mining (JP3402600005) del 2,3%, Mitsui Mining & Smelting (JP3888400003) del 4,2% e Nippon Mining (JP3379550001) dell'1,6%. Il settore ha continuato a beneficiare degli elevati prezzi dei principali metalli. Secondo quanto riporta inoltre il quotidiano finanziario "Nikkei" Mitsui Mining & Smelting e Nippon Mining avrebbero l'intenzione di investire attraverso la loro comune joint venture ¥200 miliardi in alcuni promettenti progetti minerari in Cile ed in Perù.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro