Borse Asia-Pacifico: Shanghai non si ferma, frena Hong Kong

A Shanghai in luce i bancari. A Seul crolla Samsung.

CONDIVIDI
Le borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate. Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1% e raggiunto un nuovo massimo assoluto a 6.092,06 punti. In luce i bancari. China Merchants Bank (CN000A0KFDV9) ha annunciato di attendere per i primi nove mesi di quest'anno una crescita dei suoi utili del 100%. In seguito alla notizia il titolo ha chiuso in rialzo del 2,3% a CNY 42,08. Sulla scia di China Merchants Bank Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha guadagnato il 3,7% e Bank of China (CN000A0J3PX9) il 7,6%. Bene anche il Taiwan Weighted a Taipei che ha chiuso in rialzo dello 0,8% a 9.592,47 punti. L'Hang Seng ha perso invece il 2% a 28.954,55 punti. Dopo essere salito nel corso della seduta quasi fino a HKD 20,00 PetroChina (CN0009365379) è stato oggetto di prese di beneficio ed ha chiuso in calo del 2,1% a HKD 18,38. L'indice S&P/ASX 200 a Sydney ha perso lo 0,7% ed il Kospi a Seul l'1,5%. Sulla piazza finanziaria coreana Samsung Electronics (KR7005930003) è crollato del 5%. Alcuni broker locali hanno espresso oggi prudenza sulle prospettive del settore dei semiconduttori. Il rallentamento della crescita dell'industria dei chip dovrebbe pesare durante i prossimi trimestri sui profitti di Samsung.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro