Borse Asia-Pacifico: In ripresa Shanghai, male Sydney

Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1%. A Sydney male bancari e minerari.

CONDIVIDI
Eccetto Shanghai tutte le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso. Lo Shanghai Composite ha guadagnato l'1% a 5.007,91 punti. Il settore immobiliare ha potuto recuperare parte del terreno perso durante le scorse sedute. China Vanke (CN0008879206) ha guadagnato l'1,9% e Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) il 2%. L'istituto centrale di statistica ha comunicato oggi a Pechino che i prezzi delle abitazioni sono aumentati a novembre nelle 70 principali città cinesi in media del 10,5%. Si è trattato del più forte incremento da quando l'istituto iniziò ad elaborare il dato nell'agosto del 2005. In ripresa anche i bancari. China Merchants Bank (CN000A0KFDV9) ha guadagnato il 3,2% e Minsheng Banking (CN0005910772) l'1,2%. L'indice S&P/ASX 200 ha perso a Sydney l'1,6% a 6.491,70 punti. Le perdite registrate dai prezzi dei principali metalli hanno affondato i minerari. Rio Tinto (AU000000RIO1) ha perso il 2,8%, BHP Billiton (AU000000BHP4) il 2,8% e Newcrest Mining (AU000000NCM7) il 3,5%. Male anche i bancari. National Australia Bank (AU000000NAB4) ha perso l'1,9% ANZ Bank (AU000000ANZ3) l'1,2% e Westpac (AU000000WBC1) l'1,6%. Sul settore hanno pesato i timori legati alla crisi del mercato del credito e all'aumento della pressione inflazionistica in Australia. Tra gli altri listini della regione l'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,7%, il Kospi a Seul l'1,1%, il Taiwan Weighted a Taipei lo 0,9% e lo Straits Times a Singapore lo 0,4%.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro