Borsa di Tokyo: Il Nikkei chiude al di sotto di 14.000 punti, male gli esportatori

Il Nikkei ha perso l'1% ed il Topix il 2%. Bene controtendenza i farmaceutici e Fast Retailing.

CONDIVIDI
Dopo essere stata ferma ieri per festa la Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Il Nikkei ha perso l'1% a 13.972,63 punti ed il Topix il 2% a 1.350,20 punti. Era dal novembre del 2005 che il Nikkei non chiudeva una seduta al di sotto di 14.000 punti. Sul mercato azionario giapponese ha pesato la solidità dello yen rispetto al dollaro. La valuta del Paese del Sol Levante ha raggiunto ieri a New York, rispetto al biglietto verde, i suoi massimi livelli dallo scorso novembre ed ha continuato oggi in Asia a guadagnare terreno. I titoli dei grandi esportatori sono andati a picco. Toyota (JP3633400001) ha perso l'1,8%, Honda (JP3854600008) il 4,4%, Canon (JP3242800005) il 2,1% e Sony (JP3435000009) il 2,2%. Il settore dell'industria farmaceutica ha beneficiato del suo carattere difensivo. Takeda (JP3463000004) ha guadagnato lo 0,8%, Astellas Pharma (JP3942400007) l'1,1% e Daiichi Sankyo (JP3475350009) l'1,7%. In gran spolvero Fast Retailing (JP3802300008): +8,8% a ¥8.320. L'impresa che controlla Uniqlo, la principale catena d'abbigliamento del Giappone, ha annunciato la scorsa settimana che le sue vendite nei centri aperti da almeno un anno (same store sales) sono aumentate a dicembre del 6,4%. Secondo quanto riporta l'agenzia stampa "Kyodo" Fast Retailing avrebbe inoltre l'intenzione di aprire dei centri commerciali nelle periferie urbane nei prossimi due-tre anni.
logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro