Borsainside.com

Borse Asia-Pacifico: In ripresa Hong Kong, male Shanghai

Dopo il crollo di ieri l'Hang Seng ha guadagnato oggi il 2,7%.

Dopo le forti perdite di ieri la maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in rialzo.

✅ AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

AVATRADE: Trading in sicurezza e senza commissioni su +500 strumenti finanziari con con un broker regolamentato MiFID II. MT4/5, WebTrading e Mobile APP. — Prova con un conto Demo gratuito +100.000€ virtuali  >>

L'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato il 2,7% a 25.114,98 punti. Quasi tutte le blue chips dell'indice della città costiera hanno potuto recuperare parte del terreno perso ieri. HSBC (GB0005405286) ha guadagnato il 3,5%, China Mobile (HK0941009539) il 3,4%, Li & Fung (BMG5485F1445) il 3,9%, China Life (CN0003580601) il 6,1% e Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) l'1,4%.

Lo Shanghai Composite ha perso il 2,6% a 5.151,63 punti. Sul mercato azionario cinese hanno pesato le nuove misure prese dal Governo di Pechino per cercare di tenere sotto controllo l'inflazione. La People Bank of China ha aumentato il livello della riserva obbligatoria bancaria (Reserve Requirement Ratio, abr. RRR) dal 14,5% al 15%. Si è trattato dell'undicesimo incremento della RRR in tredici mesi. La National Development and Reform Commission (NDRC) ha inoltre lanciato ieri delle regole volte ad impedire il rincaro di molti beni alimentari. Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha perso il 2,5%, China Construction Bank (CN000A0HF1W3) il 2,7% e Bank of Ningbo (CNE1000005P7) il 2,6%. Nel settore alimentare Beijing Shunxin Agriculture (CNE000000XH3) ha perso l'8,6%, Inner Mongolia Yili Industrial (CNE000000JP5) il 6,5% e Bright Dairy & Food (CNE000001C99) il 5,5%

L'indice S&P/ASX 200 ha perso a Sydney 5.796,10 punti. Si è trattato della nona seduta negativa di fila per il listino australiano. Era da dodici anni che la Borsa di Sydney non registrava una tale serie di ribassi consecutivi. Il calo dei prezzi dei principali metalli ha pesato sui minerari. BHP Billiton (AU000000BHP4) ha perso il 2,7%, Rio Tinto (AU000000RIO1) il 3,6% e Newcrest Mining (AU000000NCM7) lo 0,8%. La maggior parte dei bancari hanno potuto registrare una ripresa. National Australia Bank (AU000000NAB4) ha guadagnato l'1,8% ANZ Bank (AU000000ANZ3) l'1% e Westpac (AU000000WBC1) l'1,1%.

Tra gli altri listini della regione l'indice il Kospi a Seul ha guadagnato l'1,1% e lo Straits Times a Singapore il 2,7%. Il Taiwan Weighted a Taipei ha chiuso in ribasso dell'1% a 8.101,63 punti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS