Borse asiatiche: Crollano Hong Kong, Shanghai e Singapore, panico a Bombay

L'Hang Seng ha perso il 5,5%, lo Shanghai Composite il 5,1% e lo Straits Times il 6%. Il Sensex a Bombay è sceso temporaneamente di quasi l'11%.

CONDIVIDI

Le borse asiatiche hanno registrato oggi una seduta da dimenticare. Sui listini del "continente giallo" hanno pesato la possibile recessione negli USA e le nuove notizie negative legate alla crisi dei mutui subprime.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso il 5,5% a 23.818,86 punti. Si è trattato per il listino della città costiera della peggiore seduta dal settembre del 2001. Tra i bancari Bank of China (CN000A0J3PX9) ha perso il 6,4%, Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) il 7,8%, HSBC (GB0005405286) il 4,1%, Hang Seng Bank (HK0011000095) il 5,3% e BoC Holdings (HK2388011192) il 5,9%. Secondo delle voci di stampa Bank of China potrebbe annunciare a causa della crisi dei mutui subprime delle importanti svalutazioni e chiudere l'intero esercizio 2007 in rosso. Tra gli altri titoli dell'Hang Seng Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) ha perso il 5,2%, PetroChina (CN0009365379) l'8,4%, Sinopec (CN0005789556) il 9,1%, China Life (CN0003580601) il 9,5% e China Mobile (HK0941009539) il 4,3%.

Lo Shanghai Composite ha perso il 5,1% a 4.911,44 punti. Anche a Shanghai le vendite hanno colpito tutti i settori. Ping An Insurance (CNE1000003X6) è crollato del 10%. La seconda impresa cinese delle assicurazioni vita ha annunciato di voler vendere nuove azioni e bonds per circa $22 miliardi.

L'indice S&P/ASX 200 ha perso a Sydney il 2,9% a 5.580,4 punti. Si è trattato della decima seduta negativa di fila per il listino australiano. BHP Billiton (AU000000BHP4) ha perso il 4,3%, Rio Tinto (AU000000RIO1) il 7,9%, Woodside Petroleum (AU000000WPL2) il 4,3%, National Australia Bank (AU000000NAB4) il 2,9% e Commonwealth Bank of Australia (AU000000CBA7) il 4,6%.

Tra gli altri listini della regione il Kospi a Seul ha perso il 3%, il Taiwan Weighted a Taipei lo 0,9% e lo Straits Times a Singapore il 6%.
Alla Borsa di Bombay ci sono stati dei veri momenti di panico. L'indice Sensex è arrivato a perdere nel corso della seduta quasi l'11%. Verso la fine delle contrattazioni il principale indice indiano di borsa ha registrato una ripresa ed ha chiuso infine in calo del 7,1%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro