Borsainside.com

Le borse asiatiche risorgono, l'Hang Seng ad Hong Kong sale del 10,7%

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 3,1% e l'S&P/ASX 200 a Sydney il 4,3%.

Quasi tutte le borse asiatiche hanno potuto recuperare oggi parte del terreno perso durante le scorse sedute grazie al forte taglio dei tassi d'interesse effettuato ieri dalla Fed.




✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

✅ Conosci la rivoluzione del social trading di eToro? Unisciti alla community e condividi le tue strategie di trading. La funzione di 🥇CopyTrader™ ti permette di copiare in maniera automatica le performance del portafoglio dei migliori traders del mondo. Ottieni un conto Demo con 100.000€ di credito virtuale >>

L'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato il 10,7% a 24.090,17 punti. Si è trattato per il listino della città costiera della migliore seduta da circa dieci anni. HSBC (GB0005405286) ha guadagnato l'11,3%, Hang Seng Bank (HK0011000095) l'8,6%, China Mobile (HK0941009539) il 10,5%, Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) il 9,3%, PetroChina (CN0009365379) il 17,5%, Sinopec (CN0005789556) il 17,7% e China Life (CN0003580601) il 15,8%.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 3,1% a 4.703,05 punti. Il listino cinese non è stato sostenuto solo dal taglio dei tassi d'interesse da parte della Fed ma anche dalla notizia secondo cui il Governo di Pechino avrebbe approvato tre nuovi fondi domestici che potranno investire in azioni di tipo A. Dopo essere stato massacrato nelle ultime due sedute Ping An Insurance (CNE1000003X6) ha potuto stabilizzarsi ed ha chiuso in rialzo dell'1,2%. La seconda impresa cinese delle assicurazioni vita ha annunciato domenica scorsa una mega-emissione di nuovi titoli per più di $20 miliardi. Tra i bancari Minsheng Banking (CN0005910772) ha guadagnato il 3,2%, Bank of Communications (CN000A0ERWC7) il 4,3% e Bank of Nanjing (CNE100000627) il 4,7%. Le tre banche cinesi hanno annunciato dei dati preliminari di bilancio per il 2007 al di sopra delle attese del mercato. Bank of China (CN000A0J3PX9) ha perso invece il 2,9% nonostante abbia categoricamente smentito delle voci di stampa secondo cui potrebbe chiudere il 2007 in rosso a causa dell'impatto negativo della crisi dei mutui subprime.

Dopo dodici sedute negative di fila l'S&P/ASX 200 ha guadagnato oggi a Sydney il 4,3% a 5.412,30 punti. I minerari ed i petroliferi hanno registrato un rally. BHP Billiton (AU000000BHP4) ha chiuso in rialzo del 9,3%, Rio Tinto (AU000000RIO1) del 5%, Newcrest Mining (AU000000NCM7) del 10%, Woodside Petroleum (AU000000WPL2) del 7,6% e Santos (AU000000STO6) del 2,8%. Tra i bancari ANZ Bank (AU000000ANZ3) ha guadagnato il 3,6%, Westpac (AU000000WBC1) il 2,9%, Commonwealth Bank of Australia (AU000000CBA7) il 2,1% e Macquarie (AU000000MBL3) l'1,3%. National Australia Bank (AU000000NAB4) ha chiuso invece in calo dell'1,5%.

Tra le altre borse asiatiche il Kospi a Seul ha chiuso in rialzo dell'1,2%, il Jakarta Composite del 7,9% e lo Straits Times a Singapore del 3,8%. Il Taiwan Weighted a Taipei ha chiuso in calo del 2,3%, il Sensex a Bombay sale al momento di circa il 6%.

©RIPRODUZIONE RISERVATA
Trading senza rischi, fondi virtuali di 100.000 Euro.

Miglior Broker Consigliato

etoro
Plus500

Reagisci alla volatilità dei mercati

Il sell-off del mercato globale continua con l'evolversi di una potenziale crisi finanziaria e occasioni di acquisto/entrata sui mercati finanziari.

Non perdere la tua prossima opportunità:

Usa i nostri strumenti e caratteristiche avanzate per acquisire il controllo del tuo conto:

PROVA GRATIS