La Borsa di Tokyo chiude in ribasso, male i bancari, crolla Sony

Il Nikkei ha perso lo 0,7%, bene controtendenza Matsushita Electric e Fujitsu.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Sia il Nikkei che il Topix hanno perso lo 0,7%. Il Nikkei ha chiuso a 13.497,16 punti ed il Topix a 1.336,86 punti. In vista della pubblicazione degli importanti dati sul mercato del lavoro negli USA molti investitori hanno preferito realizzare i loro benefici oppure restare inattivi. Dalla stagione degli utili delle imprese giapponesi sono arrivate inoltre ieri ed oggi più notizie negative che positive. Nel settore bancario Mitsubishi UFJ Financial (JP3902900004), la prima banca del Paese del Sol Levante, ha annunciato ieri che nel terzo trimestre il suo utile netto è calato del 68%. Anche Mizuho Financial Group (JP3885780001) ha annunciato ieri un forte calo dei suoi utili a causa dell'impatto negativo della crisi dei mutui subprime e tagliato per la seconda volta in pochi mesi le sue previsioni sull'intero esercizio. Mitsubishi UFJ Financial ha perso il 3,7%, Mizuho Financial Group il 5% e Sumitomo Mitsui Financial Group (JP3890350006) il 2,5%. Seduta da dimenticare per Sony (JP3435000009): -8,2% a ¥4.790. Il colosso dell'elettronica ha annunciato ieri una trimestrale al di sopra delle attese degli analisti ma tagliato le stime sul suo utile operativo per l'intero esercizio a causa del rallentamento economico negli USA e della solidità dello yen. Bene invece Matsushita Electric (JP3866800000): +4,9% a ¥2.360 punti. La prima impresa al mondo di prodotti di elettronica di consumo (marchio Panasonic) ha aumentato nel terzo trimestre i suoi profitti del 46% ed alzato le stime sul suo utile operativo per l'intero esercizio. Seduta positiva anche per Fujitsu (JP3818000006): +4,8% a ¥723. UBS ha alzato il suo rating sul titolo del secondo produttore giapponese di computer "Neutral" a "Buy".

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption