La Borsa di Tokyo chiude in calo, delude il dato sugli ordini di macchinari

Sia il Nikkei che il Topix hanno perso l'1,4%. Ancora bene Softbank.

CONDIVIDI
La Borsa di Tokyo ha chiuso oggi in ribasso. Sia il Nikkei che il Topix hanno perso l'1,4%. Il Nikkei ha chiuso a 13.017,24 punti ed il Topix a 1.287,14 punti. Sul mercato azionario giapponese ha pesato il debole dato sugli ordini di macchinari. Il Cabinet Office del Governo di Tokyo ha comunicato oggi che gli ordini di macchinari sono calati a dicembre del 3,2%. Gli economisti avevano atteso in media un calo di solo lo 0,9%. La notizia ha affondato i titoli dei produttori di robot e grandi macchine industriali. Komatsu (JP3304200003) ha perso il 6,8%, Fanuc (JP3802400006) il 4%, Sumitomo Heavy Industries (JP3405400007) l'11,4% e Kubota (JP3266400005) il 3,8%. Male anche il settore immobiliare. Mitsui Fudosan (JP3893200000) ha perso il 4%, Mitsubishi Estate (JP3899600005) il 3,3% e Sumitomo Realty & Development (JP3409000001) l'8,5%. Sumitomo Realty & Development, la terza impresa immobiliare giapponese, ha comunicato che il suo utile netto è calato lo scorso trimestre di circa il 7%. Ancora bene Softbank (JP3436100006): +1,4% a ¥2.160. Il terzo operatore giapponese di telefonia mobile ha comunicato ieri che il suo utile operativo è aumentato lo scorso trimestre del 9,1%. Seduta positiva anche per Japan Tobacco (JP3726800000): +3,4% a ¥604.000. Il terzo produttore al mondo di sigarette ha rivisto al rialzo le stime sul suo utile operativo per l'intero esercizio in virtù del forte aumento delle sue vendite internazionali.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption