Borse Asia-Pacifico: Bene Shanghai, scende ancora Hong Kong

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 2,2%, l'Hang Seng ha perso lo 0,6%.

CONDIVIDI
La maggior parte delle principali borse della regione Asia-Pacifico ha chiuso oggi in ribasso.

Lo Shanghai Composite ha guadagnato il 2,2% a 3.656,84 punti. Nel settore delle telecomunicazioni China United Telecommunications (CNE000001CS2) ha guadagnato l'8,8% e ZTE Corp. (CNE000000TK5) il 7,6%. Secondo delle voci di stampa il Governo cinese potrebbe annunciare la prossima settimana il tanto atteso programma di ristrutturazione del mercato della telefonia. Molto bene anche i titoli dei produttori di carbone. China Shenhua Energy (CN000A0ERK49) ha guadagnato il 6,3%, Yanzhou Coal (CN0009131243) il 9,9% e China Coal Energy (CNE100000528) il 5,2%. Il mercato specula sul fatto che l'elevato prezzo del petrolio possa far aumentare la domanda di altre fonti di energia come il carbone.
L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso lo 0,6% a 25.449,79 punti. Ancora male Ping An Insurance (CNE1000003X6): -3,5% a HKD 69,50. Da ieri circola la voce che la seconda impresa cinese delle assicurazioni abbia l'intenzione di realizzare i suoi piani relativi ad una massiva raccolta di nuovo capitale appena la situazione sui mercati finanziari si sarà stabilizzata. PetroChina (CN0009365379) ha perso il 2,4% e Sinopec (CN0005789556) il 3,3%. Gli investitori temono che l'aumento del prezzo del petrolio possa ridurre i margini delle attività di downstream dei due colossi della petrolchimica.
Tra gli altri listini della regione il Kospi a Seul ha perso lo 0,3% e il Taiwan Weighted a Taipei lo 0,7%. L'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato l'1%, lo Straits Times a Singapore perde al momento l'1,8%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption