Le borse della regione Asia-Pacifico chiudono contrastate

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,2%, l'Hang Seng ha guadagnato lo 0,9%.

CONDIVIDI

Le principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi contrastate.

Lo Shanghai Composite ha perso l'1,2% a 2.669,89 punti. Seduta da dimenticare per i titoli dei produttori di carbone. China Shenhua Energy (CN000A0ERK49) ha perso l'8,1%, Yanzhou Coal (CN0009131243) il 6,7% e China Coal Energy (CNE100000528) il 7,7%. Secondo quanto riporta il "National Business Daily" il Governo cinese avrebbe l'intenzione di aumentare la tassa sulla produzione di carbone. PetroChina (CN0009365379) e Sinopec (CN0005789556) hanno perso rispettivamente il 2,2% e il 3,2%. Il prezzo del petrolio ha superato ieri a New York anche quota $145 al barile. L'elevato prezzo dell'oro nero è "veleno" per i margini delle raffinerie delle due imprese petrolchimiche. Bene controtendenza Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42): +1,1% a CNY 4,80. La prima banca cinese ha annunciato di prevedere per il primo semestre un aumento dei suoi profitti di più del 50%.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha guadagnato lo 0,9% a 21.423,82 punti. Dopo le perdite delle scorse sedute le blue chips del listino della città costiera hanno registrato oggi una ripresa. HSBC (GB0005405286) ha guadagnato lo 0,9%, Cheung Kong Holdings (HK0001000014) lo 0,5%, China Mobile (HK0941009539) il 2%, China Life (CN0003580601) lo 0,6% e Ping An Insurance (CNE1000003X6) il 3,8%. Apri un conto demo GRATUITO e illimitato su IQOption

Tra gli altri listini della regione l'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato l'1,7% e lo Straits Times a Singapore lo 0,4%. Il Kospi a Seul ed il Taiwan Weighted a Taipei hanno perso rispettivamente l'1,8% e il 2,2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption