Borse Asia-Pacifico: Hong Kong chiude in forte rialzo, lieve calo per Shanghai

L'Hang Seng ha guadagnato il 2,7%, lo Shanghai Composite ha perso lo 0,3%.

CONDIVIDI
Tra le principali borse della regione Asia-Pacifico solo Shanghai ha chiuso oggi in ribasso. Tutti gli altri listini hanno registrato dei forti rialzi.

Lo Shanghai Composite ha perso lo 0,3% a 2.837,85 punti. Sul listino cinese ha pesato la debole performance dei minerari. Tra i produttori di carbone China Shenhua Energy (CN000A0ERK49) ha perso il 2% e Yanzhou Coal (CN0009131243) il 3,1%. Il prezzo del carbone per le centrali elettriche è sceso la scorsa settimana al terminal di Newcastle in Australia, che rappresenta il benchmark per le consegne in Asia, del 3,6%. Nel settore aurifero Shandong Gold Mining (CNE000001FR7) ha chiuso in calo del 5,1% e Zijin Mining (CNE100000502) del 2,5%. Il prezzo dell'oro ha perso ieri a New York più di $15 all'oncia. Yunnan Chihong Zinc & Germanium (CNE000001HC5) ha chiuso in ribasso del 4,4%. Il produttore di zinco e piombo ha annunciato di prevedere per il primo semestre un calo del suo utile netto di quasi il 70% a causa dell'arresto alla sua produzione causato lo scorso inverno dalle tempeste di neve. Bene il settore delle linee aeree. Air China (CNE1000001S0) ha guadagnato lo 0,9%, China Eastern Airlines (CN0009051771) il 4,2%, Shanghai Airlines (CNE000001CQ6) il 4,1% e China Southern Airlines (CN0009084145) l'1,7%. Il prezzo del petrolio ha perso ieri al NYMEX più di $3 al barile. Secondo delle voci di stampa, inoltre, il Governo cinese e la città di Shanghai starebbero studiando una possibile fusione tra China Eastern Airlines e Shanghai Airlines.

L'Hang Seng ad Hong Kong ha chiuso rialzo del 2,7% a 23.134,55 punti. I bancari hanno beneficiato del rally di ieri del settore finanziario a Wall Street. HSBC (GB0005405286) ha guadagnato il 3%, Hang Seng Bank (HK0011000095) lo 0,6%, Bank of East Asia (HK0023000190) il 4,7% Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) il 3% e Bank of China (CNE1000001Z5) il 3,2%. Il nuovo calo del prezzo del petrolio ha messo le ali ai titoli dei colossi cinesi della petrolchimica. Sinopec (CN0005789556) ha chiuso in rialzo del 5,3% e PetroChina (CN0009365379) del 3,7%. L'apprezzamento del dollaro ha spinto gli esportatori. Esprit (BMG3122U1457) ha guadagnato il 5,6%, Li & Fung (BMG5485F1445) il 2,8% e Yue Yuen (BMG988031446) il 5,3%.
Tra gli altri listini della regione l'S&P/ASX 200 a Sydney ha guadagnato il 2%, il Kospi a Seul il 2%, il Taiwan Weighted a Taipei il 3,5% e lo Straits Times a Singapore il 3,1%.

logo
TradinGo ! Il nuovo canale TELEGRAM gratuito con Opportunità di Trading e Analisi giornaliere offerte da Andrea Di Marco - Team XTB. ISCRIVITI - è GRATIS !
Mi Iscrivo Gratis
Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro