Le borse della regione Asia-Pacifico chiudono in netto calo

Shanghai ha perso il 3,3%, Hong Kong il 2,2%.

CONDIVIDI
Tutte principali borse della regione Asia-Pacifico hanno chiuso oggi in ribasso
Lo Shanghai Composite ha perso il 3,3% a 2.202,45 punti. Sul mercato azionario cinese hanno pesato come sulle altre borse internazionali i timori relativi allo stato di salute dell'economia mondiale. Le nuove richieste di sussidi alla disoccupazione hanno registrato la scorsa settimana negli USA a sorpresa un balzo. La BCE ha tagliato inoltre le sue stime sulla crescita economica dell'area euro per il 2008 ed il 2009 (per ulteriori dettagli clicca qui). Tra i bancari Industrial and Commercial Bank (CN000A0LB42) ha perso il 2,8%, Bank of Beijing (CNE100000734) il 5,4%, China Merchants Bank (CN000A0KFDV9) il 2,3% e Shanghai Pudong Development Bank (CN0009282731) il 5%. Nel settore immobiliare China Vanke (CN0008879206) ha chiuso in cale del 3,8% e Poly Real Estate (CN000A0KE8T0) del 6,6%. Tra i minerari Aluminum Corporation of China (CNE1000001T8) ha perso il 4,3%, Jiangxi Copper (CN0009070615) il 6%, Western Mining (CNE100000619) il 5,3% e Zijin Mining (CNE100000502) il 6,5%. I prezzi dei principali metalli hanno continuato ieri a New York a perdere terreno.
L'Hang Seng ad Hong Kong ha perso il 2,2% a 19.933,28 punti. Era dall'aprile dello scorso anno che il listino della città costiera non chiudeva al di sotto della soglia dei 20.000 punti. Seduta da dimenticare per i titoli delle imprese immobiliari. Sun Hung Kai Properties (HK0016000132) ha perso il 6,1%, Cheung Kong Holdings (HK0001000014) il 5,7%, Sino Land (HK0083000502) il 5,5% e Henderson Land (HK0012000102) il 6,2%. Goldman Sachs ha tagliato oggi il suo rating sul settore immobiliare da "Neutral" a "Cautious". La banca d'affari è diventata più prudente sulla crescita economica di Hong Kong. Tra i petrolfieri PetroChina (CN0009365379) ha chiuso in calo del 2,6% e CNOOC (HK0883013259) dell'1,5%. Il prezzo del petrolio ha chiuso ieri a New York di nuovo in ribasso. HSBC (GB0005405286) ha perso il 3,4%. Secondo Bill Gross, gestore di PIMCO e "guru" del reddito fisso, il settore finanziario statunitense rischierebbe di venir travolto da uno "tsunami" (per ulteriori dettagli clica qui). Il settore delle utilities ha beneficiato del suo carattere difensivo. Hongkong & China Gas (HK0003000038) ha guadagnato lo 0,2% e Hongkong Electric (HK0006000050) l'1,2%.
Tra gli altri listini della regione l'S&P/ASX 200 a Sydney ha perso il 2,1%, Il Kospi a Seul l'1,6%, il Taiwan Weighted a Taipei l'1,6% e lo Straits Times a Singapore il 2%.

Redazione Borsainside ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Miglior Broker Consigliato

etoro
iqOption